Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi della 4a giornata

2015-09-28 08:00:00
Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi della 4a giornata
Pubblicato il 28 settembre 2015 alle 08:00:00
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Risultati, marcatori, classifica, tabellini e cronache di tutti gli incontri del Girone B (clicca sulla singola partita per il live testuale)

Sabato 26 settembre

Teramo-Savona 2-1
Una vittoria per ripartire e provare ad archiviare un passato doloroso: il Teramo, espulso dalla serie B per illecito sportivo e ripescato in Lega Pro, batte 2-1 il Savona e incamera tre punti molti più importanti di quanto si possa pensare. Solo con i successi è possibile risvegliare un ambiente depresso e la squadra di Vivarini fa il suo, pur con qualche patema: primo tempo di grande qualità, gli abruzzesi cominciano bene e al 7' fanno centro con un colpo di testa di Da Silva, ma i liguri, anche loro ripescati in Lega Pro, non stanno a guardare e al 27' pareggiano con una conclusione volante di Steffè. Gli ospiti prendono coraggio e attaccano, ma al 40' il Teramo torna avanti con Altobello, sugli sviluppi di un corner: nella ripresa inizia a piovere, le squadre fanno fatica e il punteggio non cambia più.

Pistoiese-Santarcangelo 0-0
Continua la maledizione di Pistoiese e Santarcangelo, che pareggiano 0-0 e rimandano dunque l'appuntamento con la prima vittoria stagionale. Sono gli arancioni ad uscire dal campo con i rimpianti, per l'ennesima volta: la squadra di Alvini, infatti, offre un buon calcio ma non sa concretizzare. Questa volta i toscani hanno sulla coscienza anche un rigore sbagliato da Siligardi, che all'82' calcia centralmente consentendo a Nordi di parare: prima di quell'episodio si sono verificate altre situazioni da gol, al 39' Quintavalla colpisce la traversa ma nonostante gli sforzi nessuna delle due riesce a buttarla dentro.

Rimini-Maceratese 1-0

La gioia irrefrenabile appena prima del fischio conclusivo: il Rimini piega la Maceratese all'ultimo respiro (1-0 lo score) e si porta a casa altri tre punti importantissimi in ottica salvezza. Il successo dei romagnoli è tutto sommato meritato, ma se la Maceratese avesse pareggiato non avrebbe rubato nulla: la partita è vibrante, i padroni di casa giocano meglio e creano qualche buona occasione, ma i marchigiani non sono passivi e Anacoura deve impegnarsi sul tiro di Kouko. Ripresa più ruvida e con tante ammonizioni, lo 0-0 sembra ormai in arrivo ma al 94' Ragatzu, su traversone di De Martino, colpisce di testa e la mette in rete. Grande gioia per il Rimini, mentre alla Maceratese (primo ko) resta solo il rammarico.

Pontedera-Spal 0-2
Quattro su quattro: continua la cavalcata della Spal, gli estensi battono anche il Pontedera (2-0 al Mannucci) e accumulano già un buon vantaggio sulle dirette inseguitrici. Gli spallini stanno vivendo un momento da sogno e il loro successo è meritato: il Pontedera non impensierisce mai Branduani, poi al 31' Finotto si avventa sulla respinta di Cardelli (bomba di Castagnetti) e ribadisce in rete. I toscani non pungono in attacco, così nel finale Finotto la chiude con un tocco di punta su assist di Cottafava: ennesima vittoria, i tifosi sognano.

Prato-Lupa Roma 1-1

La sfida salvezza tra Prato e Lupa Roma si chiude senza vincitori nè vinti: è 1-1 al Lungobisenzio, un punteggio giusto considerando le prestazioni offerte. I capitolini rompono il ghiaccio al 18' con un tap-in di Leccese, dopo la parata di Rossi su Tajarol, ma dieci minuti dopo i lanieri trovano il pareggio con una bella giocata di Capello. Nel secondo tempo i ritmi calano: il Prato resta in dieci (espulso Ghidotti) e le due formazioni tirano i remi in barca, accontentandosi di un punto che fa comunque morale.

Arezzo-Pisa 1-1
Finisce 1-1 il derby tra Arezzo e Pisa: partita ben giocata da entrambe le squadre, che però riescono a segnare solo su calcio di rigore. L'Arezzo sblocca il punteggio già al 6' con il penalty di Capece (fallo di Golubovic), poi tiene in mano il gioco e prima dell'intervallo colpisce un palo con Tremolada: il Pisa, tuttavia, non molla l'osso e nella ripresa perviene al pareggio con un rigore di Ricci (è di Sperotto la scorrettezza in area di rigore). L'Arezzo prende un altro palo con Defendi, ma il gol della vittoria non arriva: per il Pisa è un ottimo punto in trasferta, mentre gli aretini masticano amaro.

Carrarese-Tuttocuoio 1-0
La Carrarese centra la prima vittoria in campionato: finisce 1-0 il match con il Tuttocuoio. A decidere la sfida, bloccata nel primo tempo, è una rete nella ripresa di Gnahorè: al 55' i padroni di casa passano grazie ad un preciso cross di Barlocco, su cui il centrocampista trova l'incornata vincente. La rete legittima la miglior prova dei marmiferi, bravi ma poco concreti in fase offensiva. I ragazzi di Remondina salgono così a quota 5 punti in classifica (ma gli incontri disputati sono solo tre), mentre quelli di Lucarelli restano a due punti.

Lucchese-Siena 0-0
Nessun gol al Porta Elisa: la Lucchese gioca meglio, ci prova, ma la Robur Siena tiene e al triplice fischio il risultato è di 0-0. In avvio di gara i rossoneri centrano il palo con una bella conclusione da fuori di Bencivenga, quindi con venti minuti ancora da giocare i senesi rimangono in dieci per il rosso rimediato da Boron (doppio giallo). Potrebbe essere la svolta, ma addirittura i bianconeri sembrano trarre forza dall'inferiorità numerica. La Lucchese si porta dunque a quota 5 in classifica, in compagnia di Carrarese e Arezzo (una gara in meno), mentre la Robur sale a quattro punti, ancora a caccia della prima vittoria in campionato.

Ancona-L’Aquila 1-0
Bella vittoria dell'Ancona, che supera 1-0 L'Aquila e si porta a quota 6 in classifica, agganciando proprio gli abruzzesi in graduatoria: i biancorossi centrano il secondo successo su tre gare disputate (mercoledì si recupererà la sfida con il Teramo). A decidere il match del Del Conero è stata una bordata di Lombardi dai venti metri al 55': i padroni di casa costruiscono diverse palle gol (con Sassano e due volte con Cognigni), ma il raddoppio non arriva.

{rec:16285}

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it