Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi della 22a giornata

2016-02-12 17:47:07
Pubblicato il 12 febbraio 2016 alle 17:47:07
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Sabato 13 febbraio

L'Aquila-Spal 0-0
La striscia positiva della Spal si allunga: gli estensi conquistano un ottimo 0-0 a L'Aquila, risultato d'oro considerando che la squadra gioca per oltre un'ora con un uomo in meno. La partita è molto combattuta, tanto equilibrio in avvio ma al 27' cambia tutto quando Giani si fa ingenuamente espellere a causa di un fallo da ultimo uomo su Perna: gli abruzzesi si galvanizzano e sfiorano il gol con Sandomenico, ma la formazione di Semplici non si sfalda e nella ripresa rischia solo una volta (conclusione di Perna). Per la capolista un altro piccolo passo verso la gloria.

Pistoiese-Lupa Roma 2-1
Successo di platino per la Pistoiese: il 2-1 ai danni della Lupa Roma (una diretta concorrente per la salvezza) consente agli arancioni di tornare a respirare dopo due ko incredibili. Decide tutto una doppietta nella ripresa di Rovini, punta di diamante dei toscani: al 47' sblocca il risultato con una conclusione che prima di infilarsi in rete tocca il palo, poi al 61' cala il bis dopo aver addomesticato alla grande il lancio di D'Orazio. La Lupa Roma, in dieci dal 32' a causa dell'espulsione di Celli (fallo da ultimo uomo) è troppo sterile là davanti e non impensierisce mai Iannarilli: il gol di Belkaid nei minuti di recupero serve solo per le statistiche.

Ancona-Carrarese 0-0
Un brutto 0-0 tra Ancona e Carrarese, due squadre ben posizionate in classifica ma incapaci di dar vita ad un match emozionante al Conero. Due grandi occasioni per i padroni di casa, bravissimo in entrambi i casi il portiere toscano Lagomarsini a dire di no. L'Ancona sale a 35 punti in classifica ma domani può essere scavalcato al quarto posto dal Siena; sale a 34 la Carrarese, che resta attaccata alla zona playoff.

Arezzo-Savona 1-0
L'Arezzo torna alla vittoria battendo 1-0 il Savona nella 22esima giornata. Ai toscani basta un gol sullo scadere di primo tempo siglato da Feola per avere la meglio sui liguri, sfortunati in occasione del palo colpito da Virdis, che restano fanalino di coda del Girone B a quota 10. La squadra allenata da Eziolino Capuano sale invece al settimo posto con 30 lunghezze.

Prato-Lucchese 0-0
Pioggia battente e nessun gol in Prato-Lucchese. Al Lungobisenzio finisce 0-0 il match valido per la 22esima giornata di Lega Pro: un pareggio tutto sommato giusto, con poche emozioni e occasioni col contagocce. La chance più ghiotta è per i padroni di casa, che colpiscono l'esterno del palo con Gaiola: con questo risultato danno comunque continuità al successo della scorsa settimana in casa della Lupa Roma. I rossoneri invece, dopo due ko consecutivi, tornano a casa con un punto importante in chiave salvezza.

Pisa-Santarcangelo 2-1
Il Pisa batte 2-1 il Santarcangelo nella gara di sabato sera della 22esima giornata di Lega Pro. Spavento iniziale per gli uomini di Gattuso, che vanno sotto all'11' per via del gol dell'ex Guidone (colpo di testa sull'assist di Margiotta). Poi però i padroni di casa prendono in mano la gara e ribaltano tra 25' e 30' con la doppietta di Verra, abile in entrambi i casi a battere Nardi. Poche emozioni in una spenta ripresa. Il Pisa è secondo a 41 punti, a meno 7 dalla Spal capolista; Santarcangelo in piena zona playout con 20 punti.

Domenica 14 febbraio

Pontedera-Maceratese 0-3
E' una Maceratese deluxe quella che passeggia sul Pontedera: finisce 3-0 al Mannucci, con i marchigiani che ancora una volta costruiscono il successo su un primo tempo pressochè impeccabile. Passano 21 secondi dopo il fischio di inizio e Buonaiuto fa centro su assist di Kouko: il Pontedera accusa il colpo, così al 29' lo stesso Buonaiuto parte in contropiede e impegna Cardelli, m sulla respinta del portiere è D'Anna a segnare. Al 44', poi Colombi cala il tris con un missile dal limite dell'area: Pontedera al tappeto, nella ripresa non accade più nulla e così la Maceratese rimane in scia al Pisa.

Rimini-Robur Siena 2-0
Una vittoria attesa da mesi, che può rappresentare per il Rimini il punto di svolta della stagione: primo squillo di mister Acori sulla panchina romagnola, il 2-0 ai danni della Robur Siena riaccende le speranze di salvezza dei biancorossi. E' Polidori il grande protagonista, la sua doppietta fa volare la squadra: il primo gol arriva al 34' con un tocco ravvicinato su cross rasoterra di Carcuro, poi a dieci minuti dalla fine ecco il bis con un sinistro che non lascia scampo a Montipò. Prova opaca dei toscani, pericolosa solo con Minotti (bravo Anacoura): un ko che comunque non fa troppo male.

Teramo-Tuttocuoio 2-0
Il Teramo vince e convince: grazie al 2-0 sul Tuttocuoio, gli aprutini non solo riassaporano i tre punti dopo due pareggi ma soprattutto si allontanano dalla zona retrocessione (dove invece sta precipitando il team neroverde, alla quarta sconfitta di fila). Primo tempo equilibrato, nessuna delle due riesce a sfondare ma al 59' Forte trova il suo primo centro stagionale con un bel colpo di testa: gli ospiti provano a scuotersi e sfiorano il pari con Giovinco, ma nel finale è Amadio a mettere in ghiaccio il risultato con un destro sul primo palo. Per Lucarelli, mister del Tuttocuoio, la situazione è critica.

{rec:16285}