Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi della 14a giornata

2015-12-07 23:09:41
Pubblicato il 7 dicembre 2015 alle 23:09:41
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Risultati, marcatori, classifica, tabellini e cronache di tutti gli incontri del Girone B (clicca sulla singola partita per il live testuale)

Venerdì 4 dicembre

Robur Siena-L'Aquila 3-1
Inizia nel migliore dei modi l'avventura di Guido Carboni sulla panchina della Robur: i bianconeri passano in vantaggio con De Feo su rigore al 23', pareggio di Piva al 55', poi altro penalty di De Feo al 67' con anche l'espulsione di Zandrini, rete finale di Bastoni all'84'. I toscani salgono momentaneamente al sesto posto in classifica.

Sabato 5 dicembre

Rimini-Santarcangelo 0-1
E' il Santarcangelo a festeggiare dopo il triplice fischio dell'arbitro: vittoria di importanza capitale nel derby contro il Rimini, con questi tre punti i gialloblu agganciano i rivali in classifica a quota 15 e si rialzano dopo tre ko di fila. Il gol decisivo lo firma Margiotta al 17', con una grande conclusione di piatto su assist di Romano: il Rimini sfiora il pari prima dell'intervallo con Della Rocca (palla sul palo), ma nella ripresa è poco incisivo e l'espulsione di Signorini aiuta la formazione clementina a difendere il vantaggio.

Prato-Tuttocuoio 1-0
Dopo quattro vittorie e tre pareggi si interrompe la striscia positiva del Tuttocuoio: il Prato si impone 1-0 e coglie il terzo acuto nelle ultime cinque giornate. Successo meritato dei lanieri, sempre propositivi: Feola deve impegnarsi più volte, nel primo tempo nega il gol a Capello con un ottimo intervento ma nella ripresa capitola. A decidere l'incontro è il settimo centro stagionale del giovane Capello, che al 65' segna di testa su cross di Serrotti: gli ospiti hanno le polveri bagnate, Shekiladze ha una buona occasione ma spreca malamente da posizione invitante.

Domenica 6 dicembre

Maceratese-Carrarese 4-1
Dopo due pareggi ed una sconfitta la Maceratese torna al successo: poker irresistibile ai danni della Carrarese, che permette ai biancorossi di conservare il secondo posto in classifica. Avvio di gara scoppiettante, i marmiferi passano in vantaggio al 4' con Infantino (dormita della difesa marchigiana), ma al 7' Carotti riceve palla da Karkalis e pareggia con un bel rasoterra. I ritmi calano, poi al 73' Fioretti squarcia l'equilibrio sugli sviluppi di un corner: è l'attaccante a decidere il match, all'80' si fa venti metri palla al piede e infila per la seconda volta Lagomarsini. Il pubblico dell'Helvia Recina fa festa, poi in pieno recupero Ganci firma il 4-1 direttamente su calcio di punizione: pomeriggio da dimenticare per i toscani.

Lucchese-Teramo 3-1
Sconfitta e veleni per il Teramo, che perde 3-1 in casa della Lucchese e recrimina per alcune decisioni arbitrali a suo dire errate. Fanno festa i toscani, che grazie al terzo successo nelle ultime quattro giornate si avvicinano alla zona salvezza: la partita procede a sprazzi, Teramo in vantaggio al 44' con una bellissima conclusione angolata di Moreo ma dopo un solo minuto Fanucchi pareggia con un diagonale di grande precisione. Gli aprutini, che nel primo tempo avevano reclamato un rigore, se lo vedono assegnare contro dopo un contatto tra Monacizzo e D'Orazio (Terrani firma il 2-1 dal dischetto): la Lucchese gioca nel complesso meglio e al 64' chiude i conti con un esterno destro di Pozzebon.

Lupa Roma-Savona 2-1
La sfida salvezza del girone B premia la Lupa Roma, che grazie al 2-1 sul Savona si riavvicina al gruppetto delle squadre in lotta per non retrocedere. L'incontro viene sbloccato al 21' da Tajarol: il bomber, al suo primo centro in questo campionato, riceve palla da Cristiano e batte un Cincilla non perfetto. Il Savona sfiora il pari due volte con Gagliardi (bravissimo Mangiapelo), ma al 55' resta in dieci a causa dell'espulsione di Costantini e così la Lupa raddoppia al 75' con un rasoterra di Leccese. I liguri non mollano, due minuti dopo Cocuzza riapre tutto con un diagonale potente ma la rimonta non riesce.

Pistoiese-Arezzo 1-1
Tutto negli ultimi minuti: Pistoiese e Arezzo chiudono sull'1-1, le due squadre si pungono solo nel finale e il pari è tutto sommato giusto (anche se gli amaranto si mordono le mani). Primo tempo non particolarmente emozionante, la paura di perdere prende il sopravvento ma fortunatamente la ripresa è migliore: miracolo di Iannarilli su Cori, poi è Baiocco ad esaltarsi su Falasco mentre all'87' gli ospiti sbloccano il punteggio con Betancourt, dopo che Iannarilli si era opposto alla conclusione di Ceria. Sembra la rete decisiva, ma la Pistoiese non si squaglia e pareggia al 90' con una splendida rovesciata di capitan Di Bari: il pareggio, nel complesso, non serve a nessuna delle due.

Spal-Ancona 1-1
A Ferrara succede l'impensabile: la capolista Spal viene bloccata in casa dall'Ancona, in una partita dove gli estensi sprecano di tutto. La formazione di Semplici, inoltre, gioca quasi tutta la partita con un uomo in più perché al 12' l'arbitro espelle il dorico Paoli, a causa di un brutto fallo su De Vitis: l'episodio spacca subito la partita, così i padroni di casa ne approfittano e al 22' passano a condurre con un rigore di Cellini (concesso per fallo di Hamlili su Mora). La Spal ha il demerito di non saperla chiudere: De Vitis, Cellini e Zigoni gettano alle ortiche il 2-0 e così al 91' l'Ancona pareggia: erroraccio di Cottafava, Cognigni si ritrova la palla addosso e fulmina Branduani.

Lunedì 7 dicembre

Pontedera-Pisa 0-1
Secondo successo consecutivo per il Pisa di Gennaro Gattuso, che nel posticipo della quattordicesima giornata di Lega Pro batte di misura il Pontedera: a decidere il derby del Mannucci (0-1) è ancora lui, Ignacio Lores Varela. Dopo una traversa colpita in chiusura di primo tempo da Sanseverino, gli ospiti passano con la sesta rete in campionato di Varela: è il minuto 65 quando l'uruguaiano sbuca in mezzo all'area di rigore per sfruttare un preciso calcio d'angolo e mettere il pallone alle spalle di Cardelli con colpo di testa imparabile. Tre punti pesantissimi per i nerazzurri, che si portano a quota 27 punti nel Girone B accorciando sulla Maceratese seconda: la squadra di Bucchi dista solamente un punto, e nel prossimo turno ci sarà lo scontro diretto all'Arena Garibaldi. Secondo ko filato in casa per i granata di mister Indiani, che rimangono con 18 punti in classifica.

{rec:16285}