Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi della 11a giornata

2015-11-15 19:45:23
Lega Pro 2015/2016, Girone B: la sintesi della 11a giornata
Pubblicato il 15 novembre 2015 alle 19:45:23
Categoria: Notizie Lega Pro
Autore: Redazione Datasport.it

Risultati, marcatori, classifica, tabellini e cronache di tutti gli incontri del Girone B (clicca sulla singola partita per il live testuale)

Sabato 14 novembre

Ancona-Tuttocuoio 1-1
Continua a stupire il Tuttocuoio di Lucarelli: i neroverdi strappano ad Ancona un ottimo 1-1 e allungano loro striscia di imbattibilità, ora a quota cinque. I dorici, tuttavia, recriminano per alcune decisioni arbitrali: il gol di Shekiladze che apre le danze, infatti, viene contestato dai padroni di casa (a loro dire la palla, dopo un'interruzione, andava restituita), inoltre al 29' Feola respinge goffamente un colpo di testa di Bussi con la palla che tuttavia sembra aver varcato interamente la linea di porta. L'Ancona pareggia ad inizio ripresa con una magistrale punizione di Pedrelli: nel finale i biancorossi colpiscono anche un palo con Lombardi.

L'Aquila-Teramo 2-0
Il derby è dell'Aquila: i padroni di casa battono 2-0 un buon Teramo, centrano la quarta affermazione in campionato e si allontanano dalla zona retrocessione, dove invece restano incagliati gli aprutini. Ospiti sfortunati, quando al 19' Moreo colpisce una traversa clamorosa: il match resta in equilibrio, poi al 53' i padroni di casa passano in vantaggio con un letale contropiede finalizzato da Sandomenico. Il Teramo si sbilancia alla ricerca del pari ma subisce invece il 2-0: splendido colpo di testa di Perna, su traversone di Sandomenico.

Carrarese-Rimini 3-0
Un secondo tempo irresistibile permette alla Carrarese di liquidare il Rimini: finisce 3-0 al Dei Marmi, i toscani tornano a vincere dopo più di un mese mentre i romagnoli infilano il terzo ko in quattro gare. I marmiferi sprecano un rigore nel primo tempo con Erpen, poi nella ripresa rompono gli argini: Berardocco sblocca il punteggio al 55' con un perfetto calcio di punizione, poi al 70' Infantino è il più lesto di tutti su un corner e la mette dentro di piatto. Il Rimini non ne ha più, rimane in dieci per l'espulsione di De Martino e nel finale incassa la terza rete (ancora Infantino, con un pregevole pallonetto).

Prato-Maceratese 0-0
Nessun gol tra Prato e Maceratese, ma lo 0-0 è un punteggio che sta bene ad entrambe: i lanieri allungano a tre la loro striscia di risultati utili mentre i marchigiani, pur rallentando dopo cinque vittorie, muovono la loro classifica. Non sono molte le occasioni da segnalare, anche se già al 6' gli ospiti prendono una traversa con Foglia: il Prato tuttavia c'è, sfiora il gol con Cavagna mentre nella ripresa è Chiricò a spaventare Forte con una velenosa punizione. Maceratese insidiosa con Fioretti e Rossi, ma lo score non cambia.

Santarcangelo-Lupa Roma 0-1
La giornata delle sorprese, anche nel girone B: la Lupa Roma ottiene la prima gioia stagionale, grazie al preziosissimo 1-0 ottenuto in casa del Santarcangelo. La cura Maurizi comincia a funzionare, mentre per i romagnoli si tratta di un ko che fa male: i padroni di casa dimostrano infatti di non essere all'altezza degli avversari. La Lupa gioca con cattiveria, sfiora il gol con Ricci e poi e trova l'1-0 al 37': perfetto il colpo di testa di Sfanò. Fabbro sfiora poco dopo il raddoppio con un colpo di tacco, poi nella ripresa gli ospiti (favoriti dall'espulsione di Ilari) difendono il vantaggio.

Pontedera-Pistoiese 0-0
Si conclude a reti bianche la sfida tra Pontedera e Pistoiese: è un match piuttosto gradevole, ma nessuna delle due trova la stoccata vincente. La squadra di Indiani, che non perde da più di un mese, prova a pungere nel primo tempo con Kabashi e Sane, mentre la Pistoiese di Alvini (un punto dopo due sconfitte) reclama un rigore dopo un intervento di Della Latta su Falasco: ripresa meno accattivante, anche se al 52' Cardelli deve impegnarsi per respingere il tiro di Piscitella. Occasioni nel finale per Scappini, Damonte e Vassallo, ma lo 0-0 non si schioda.

Domenica 15 novembre

Arezzo-Lucchese 1-2
Dopo sei sconfitte di fila la Lucchese risorge ad Arezzo: i rossoneri vincono 2-1 in rimonta, per il neotecnico Lopez è la prima gioia da quando è subentrato a Baldini in panchina. Il primo tempo si conclude senza reti, gli ospiti sfiorano il gol con Calcagni mentre gli amaranto si rendono pericolosi con Tremolada e Cori: l’Arezzo spreca inoltre una grossa occasione con Betancourt, ma al 55’ Cori arpiona un lancio di Tremolada e fulmina Mengoni. La Lucchese sembra con le spalle al muro, invece reagisce e al 75’ pareggia con Fanucchi (abile a sfruttare un rimpallo in area): lo stesso Fanucchi, al 90’, decide la gara con una conclusione da pochi passi.

Pisa-Robur Siena 1-2
Cade il Pisa, sorride il Siena. La Robur si aggiudica 2-1 la gara dell'Arena Garibaldi tra due nobili decadute, infliggendo ai nerazzurri la prima sconfitta stagionale davanti ai propri tifosi. Più cinica la squadra di Atzori che chiude in vantaggio il primo tempo grazie alla rete di Mastronunzio al 12', poi nella ripresa viene fuori la formazione di Gattuso che trova il pari al 56' con Montella ma al minuto 76, nel suo momento migliore, subisce la rete decisiva di Bastoni. Sale al settimo posto il Siena, mentre il Pisa resta terzo ma vede allontanarsi il tandem di testa: adesso la Maceratese è a +5 e la capolista Spal addirittura a +7.

Savona-Spal 0-3
La Maceratese pareggia a Prato, il Pisa cade in casa con il Siena: la Spal non sbaglia, rifila un secco 3-0 al Savona e si riporta in vetta alla classifica. Gli estensi salgono a quota 26 punti in classifica, a +2 dalla prima inseguitrice e addirittura a +7 dai nerazzurri di Gattuso. Tutto facile per gli uomini di Semplici: è Mora ad aprire il match a metà del primo tempo, quindi in avvio di ripresa serve solo una manciata di secondi a Spighi per firmare il raddoppio. Il gol che fa calare definitivamente il sipario al Bagicalupo lo firma Finotto, al 72'. Ottava vittoria su undici incontri per la Spal, candidata numero uno all'ascesa diretta in Serie B.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it