Lazio, Lotito striglia Inzaghi: ''Ora basta, ti lamenti continuamente''

2018-08-24 14:08:41
Lazio, Lotito striglia Inzaghi: ''Ora basta, ti lamenti continuamente''
Pubblicato il 24 agosto 2018 alle 14:08:41
Categoria: Serie A
Autore: Marco Corradi

La Lazio non vive certamente un momento facile: ha confermato il tabù contro il Napoli, perdendo 2-1 dopo il vantaggio di Immobile e proseguendo la propria striscia negativa contro gli azzurri (non vince dal 2015), questa settimana affronterà la Juventus e ha molti infortunati da gestire ed eventualmente lasciare in panchina. Strakosha e Marusic non sono in perfetta condizioni e giocano quasi infortunati, Berisha è out e Luiz Felipe si è fatto male contro i partenopei, per non parlare di quel Lukaku fuori rosa: insomma, di colpo Simone Inzaghi si è ritrovato con gli uomini contati, e la tensione tra tecnico e società per un mercato meno profondo del previsto sarebbe scoppiata nelle scorse ore.

Ce l'ha svelato un video che è presto diventato virale, che riprende Lotito mentre è al telefono con Simone Inzaghi, apparentemente alla vigilia della sfda contro il Napoli. Lo sfogo del presidente è durissimo, le accuse al suo tecnico lo sono altrettanto: ''Simone, decido io e non decidi te. Te lo sto dicendo in tutte le salse. Voglio avere la certezza di chi sta male e di chi non sta male. Ti stai sempre a lamentare, di tutto, ora basta. Hai una squadra che vale dieci volte quello che valgono le altre''. Inzaghi viene dunque accusato di lamentarsi delle scelte societarie, e la tensione sale: le quote riguardo alla separazione in corso d'opera tra Inzaghi e la Lazio sono crollate, e una rottura tra l'ex attaccante e Lotito (magari a fine stagione) potrebbe clamorosamente diventare un'opzione. 

La Lazio ha provato a sgonfiare il caso mediatico con una nota: ''In riferimento alla telefonata diffusa via internet, nel confermare l’errata interpretazione del colloquio fraudolentemente carpito, è stato dato incarico ai legali di identificare l’autore e chi l’ha diffusa e procedere in tutte le sedi civili e penali nei confronti di chiunque sia responsabile del fatto e della sua diffusione''.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it