Lazio: Lotito \"Derby partita fondamentale\"

2011-03-10 15:33:19
Pubblicato il 10 marzo 2011 alle 15:33:19
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Ogni partita è una storia a sè, quella di domenica sarà molto difficile soprattutto per noi". Così il presidente della Lazio, Claudio Lotito, inquadra il derby in programma domenica contro la Roma.
   
"Mancano dieci partite che sono dieci finali. E questa è fondamentale. Mi auguro che la Lazio scenda in campo con spirito di sacrificio, volitiva e umile - ha sottolineato il mumero uno biancoleste prima della assemblea della Lega di serie A -. Dall'altra parte avremo un avversario che farà di tutto per vincere, quindi sarà molto difficile. Se ci sarà Zarate? Non lo so perché è l'allenatore che fa la formazione". Lotito è tornato sul 'caso Sculli': "Non c'è stata alcuna contrapposizione con il Coni. Apprezzo - ha aggiunto - la sensibilità e la disponibilità ad accertare la situazione, in piena correttezza, trasparenza e nell'interesse del giocatore. Ma sarebbe stata superflua la presenza di un altro medico solo per assistere a un prelievo, visto che non si tratta di un incidente probatorio".
 
Si è parlato molto dell'episiodio occorso all'attacante della Lazio: "C'è stato un can can mediatico che non trova riscontri obiettivi. Io, che ho studiato medicina, non ho mai detto da cosa fosse originata quell'orticaria: ho sentito azzardate diagnosi da parte dei mezzi di informazione - ha spiegato il presidente della Lazio - parlare di cause scatenanti come l'erba è fuori luogo". Lotito ha poi glissato sulla possibilità che altri calciatori della Lazio nei mesi scorsi abbiano avuto problemi simili a quello di Sculli: "Quando anni fa sono arrivato alla Lazio, c'era ipotesi pruriti diffusi. Feci fare la sanificazione degli indumenti, mentre tutti mi prendevano in giro".