Juventus, Allegri: "Domani importante ma non decisiva. Ancelotti ha migliorato il Napoli"

2018-09-28 12:35:30
Juventus, Allegri:
Pubblicato il 28 settembre 2018 alle 12:35:30
Categoria: Serie A
Autore: Luca Pifferi

Alla vigilia del big match dello Stadium tra Juventus e Napoli, anticipo delle 20:30 della settima giornata di Serie A, il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri ha da poco parlato in conferenza stampa.

Molti gli argomenti toccati dall'allenatore livornese, ma le prime domande sono sulle differenze tra il Napoli di Ancelotti e quello di Sarri: "Hanno fatto dei cambiamenti rispetto al recente passato. E' già ben visibile come il Napoli abbia recepito le caratteristiche del suo allenatore.  Napoli anti-Juve? Hanno solamente tre punti meno di noi, è ancora presto per parlare. L'Inter si sta riprendendo e vincendo potrebbe recuperare punti su noi o sul Napoli o su entrambe, in caso di pareggio. Questo campionato è un'altra sfida, quello precedente è archiviato. E' uno dei nostri obiettivi per quest'anno, senza dimenticare la Champions, ma lì è diverso e serve anche un pizzico di fortuna". Sui cambiamenti del Napoli portati da Ancelotti, Allegri commenta: "I partenopei ora subiscono meno tiri in porta e questo può essere un vantaggio nella lotta per il campionato. Carlo ha avuto l'intelligenza di non cancellare i tre anni di Sarri, anzi è partito dal lavoro del suo predecessore aggiungendo esperienza, mentalità e serenità". Sul paragone tra lui e Ancelotti, il tecnico livornese dichiara: "Credo che siamo simili nel modo di affrontare le cose, veniamo dalla stessa scuola di allenatori ma il suo palmares è qualcosa di incredibile. Ha vinto tutto". Immancabile la domanda sulla sentenza UEFA circa il rosso a Ronaldo in Champions: "Sono contento per la sentenza Uefa e di averlo a disposizione per il Manchester. Con il Bologna ha giocato bene, si è sacrificato anche per la squadra. Dobbiamo migliorare l'intesa con lui ma è normale, arriverà col tempo". Chiosa finale sulla possibile fuga in caso di vittoria: "Se vinciamo domani, nulla è deciso anche se andiamo a +6 dagli azzurri. Dobbiamo fare un certo numero di vittorie, siamo stati bravi finora ma col Napoli dovremo essere bravissimi. Cosa farà la differenza? Le piccole cose, i dettagli. Dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che avremo".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it