Juventus, Marotta: "Ibra? Ingaggio troppo alto"

2013-03-17 07:55:36
Pubblicato il 17 marzo 2013 alle 07:55:36
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Beppe Marotta frena le voci che voglio Zlatan Ibrahimovic futuro giocatore della Juventus. A Nyon, in occasione dei sorteggi Champions, Nedved avrebbe incontrato Leonardo, dirigente del Psg, con l'obiettivo di convincere il club francese a cedere l'attaccante svedese. "Che i due abbiano parlato, è fuor di dubbio - rivela Marotta ai microfoni di Sky -, che Nedved abbia espresso una sua una sua valutazione, una valutazione tecnica sul giocatore, che è condivisibile da tutti, me compreso, perché si tratta di un ottimo giocatore, di un ottimo campione. Diversa è, invece, la considerazione da punto di vista societario. Il profilo di giocatori che noi cerchiamo non è quello, per parametri diversi, che non sto a elencare".

Sembra dunque impossibile rivedere Ibra con la maglia bianconera nella prossima stagione:  "Credo che non ci saranno possibilità da questo punto di vista - continua Marotta -. Sicuramente, si tratta di un campione, ma il modello italiano in questo momento non ha la possibilità di avere campioni che hanno dalla loro una retribuzione così elevata, E' proprio impossibile. Oltretutto noi, abbiamo creato un modello con un tetto salariale molto contenuto e, quindi, immaginate, anche a livello di spogliatoio, quello che potrebbe succedere. E’ evidente che, pur apprezzandone le qualità, che sono sicuramente immense, infatti non è che stiamo parlando delle qualità tecniche o del campione, parliamo di parametri, di profili, prima di tutto quello salariale".

La Juve sembra già avere in tasca lo scudetto, ma il dg bianconero resta cauto: "Lo scudetto è un po’ come il giro d’Italia, è una corsa a tappe, non serve vincere fino alla penultima tappa - conclude Marotta -, se poi l’ultima la perdi sul podio ci vanno gli altri".