Juventus, Allegri: "Sacchi? Ha 70 anni, lo rispetto"

2016-03-10 12:51:09
Pubblicato il 10 marzo 2016 alle 12:51:09
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"A Sacchi voglio molto bene, anche perché parliamo di una persona di 70 anni". Massimiliano Allegri risponde così alle critiche mosse dall'ex tecnico di Fusignano che, in settimana aveva paragonato la sua Juve al Rosenborg, vincente in patria ma zoppicante in Champions: "Il calcio è opinabile. Mi sento comunque di fare i complimenti alla società norvegese che ha vinto tantissimi campionati ed ha una storia che deve essere comunque rispettata da tutti. Io uno che copia? Se uno scopiazza deve anche saperlo fare bene".

Archiviato il discorso Sacchi, Allegri si concentra sulla sfida di venerdì con il Sassuolo: "I neroverdi hanno battuto tutte le grandi ed inoltre lottano per entrare in Europa League, per questo servirà molta attenzione da parte nostra e non dovremo pensare assolutamente alla gara contro il Bayern. Per noi i tedeschi non sono un'ossessione e la Champions deve essere un sogno realizzabile: a questa gara ci penseremo da sabato mattina, non prima".

Contro la squadra di Di Francesco non vi sarà sicuramente Chiellini: "I dottori faranno il possibile per farlo scendere in campo contro il Bayern mercoledì: vedremo cosa si potrà fare. Sturaro si è allenato ed è a completa disposizione, come tutti gli altri tranne Chiellini e Caceres ovviamente". Allegri fissa infine l'obiettivo: "La mia principale preoccupazione è battere il Sassuolo per avvicinare il più possibile il quinto Scudetto di fila: una cosa del genere non accade dal 1935, un calcio lontano quasi 100 anni. In dieci giorni tra Sassuolo e Torino ci giochiamo un pezzo di titolo".