Juventus, Allegri: "Noi dietro al Barcellona. Valencia? Bisogna vincere"

2018-11-26 20:10:21
Juventus, Allegri:
Pubblicato il 26 novembre 2018 alle 20:10:21
Categoria: Notizie Champions League
Autore: Michele Nardi

Sfida con ottavi in vista per la Juve in Champions League. Domani sera all’Allianz Stadium arriva il Valencia e ai bianconeri basta un pareggio per ipotecare il passaggio del turno. Un vantaggio psicologico che però Allegri non vuole considerare: “ Bisogna vincere contro una squadra che verrà per fare i tre punti, perché così potrebbero giocarsi la qualificazione contro il Manchester. Ma noi dobbiamo pensare assolutamente a vincere per poter poi affrontare al meglio anche le prossime partite importanti di campionato”.

Insomma il vantaggio può essere insidioso, anche in campionato: “Lì manca ancora tantissimo e da qui a dicembre ci sono tanti scontri diretti. Ora pensiamo a qualificarci e poi penseremo al primo posto, il Valencia è in un momento totalmente diverso dalla gara dell’andata: nelle ultime dieci partite ha perso solo una volta”.

Sui dubbi di formazione: “In difesa De Sciglio ha subito un colpo, se non recupera i tre centrali di difesa saranno convocati tutti e tre. Sabato ho avuto buone risposte da tutti, quindi è difficile fare delle scelte e lasciare qualcuno fuori. Matuidi ha recuperato, tra poco avremo di nuovo Emre Can e Bernardeschi, ci sarà bisogno sempre di tutti”.

 Un pensiero anche per Gianluca Vialli: "Nella vita nessuno ti regala niente. Ci vuole un grande carattere per sconfiggere questo brutto male. Luca ce la farà, ha grande coraggio". 

Le altre big candidate alla vittoria finale sono in crisi, vedasi Real Madrid e Bayern Monaco: “La Champions però è diversa -avvisa Allegri-. Il Real l'anno scorso era in crisi in campionato e in Champions poi ha vinto, le squadre devono stare bene a marzo, perché è lì che conta. A marzo ci si gioca il campionato, a marzo ci sono gli ottavi di finale di Champions. Adesso non serve a niente”.

La Juventus rincorre questo trofeo da decenni anche se per Allegri “Il Barcellona è la favorita numero uno. Poi ci sono tre squadre, tra cui anche noi, con l'ambizione di poter vincere il trofeo. L'ambizione è la stessa che abbiamo ogni anno” ma da quest’anno a Torino c’è Cristiano Ronaldo, specialista della Champions: “Cristiano sta facendo grandi cose, sia da uomo gol che da assistman. Ha una qualità che ci permette di alzare il livello delle nostre giocate”.

Capitolo Dybala: “Mi aspetto che giochi una buona gara come tutta la squadra. Siamo migliorati nei contropiedi anche se c’è ancora da migliorare nel correre verso la porta avversaria. Ci sono momenti in cui devi andare veloce”. 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it