Juventus, Allegri: "Morata? Può star fuori, come tutti"

2015-11-28 12:35:41
Pubblicato il 28 novembre 2015 alle 12:35:41
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Avviso ai naviganti: Massimiliano Allegri non garantisce il posto a nessuno. La Juventus si è rimessa in carreggiata dopo un avvio di stagione complicato e ha guadagnato l'accesso agli ottavi di finale di Champions. In campionato la rimonta passa da Palermo, e il tecnico bianconero tiene tutti sulle spine: "Morata? Nelle grandi squadre stanno fuori anche i grandi giocatori, è normale - spiega in conferenza stampa -. In Sicilia ambiente caldo, sarà dura".
 
Si parte dal bomber spagnolo, in panchina nelle ultime due gare contro Milan e Manchester City e sostituito da Mandzukic: "Davanti abbiamo quattro giocatori importanti: Dybala, Mandzukic, Morata e Zaza. Se sta fuori Morata non succede mica niente - prosegue Allegri -. Tutti prima o poi faranno panchina, l'importante è farsi trovare pronti quando si viene chiamati in causa. Ci sono 50-60 partite, c'è tempo e spazio per tutti". E un avviso, scherzoso, arriva anche per Dybala: "Per Palermo non so nemmeno se lo convoco, lo lascio a casa ed evito polemiche", dice ridendo Allegri.
 
E proprio sulle polemiche relative all'impiego di Dybala, Allegri lancia una frecciatina di classe al presidente del Palermo Maurizio Zamparini: "E' simpatico, va saputo ascoltare - spiega -. Lui poi è abbastanza focoso, basta vedere quanti allenatori ha cambiato. Fa parte del personaggio, va preso per quello che è". Chiusura sulla necessità di migliorare sia in Serie A che in Champions: "Per giocare in Europa ci vuole molta tecnica, ma non è che abbiamo approcci diversi tra Italia ed Europa. La squadra è migliorata da inizio anno, ma si può e si deve fare di più".