Juventus, Allegri: "Ronaldo arrabbiato, alla Champions non ci penso. Critiche? Contento quando giochiamo male"

2018-08-31 12:40:39
Pubblicato il 31 agosto 2018 alle 12:40:39
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Matteo Pifferi

Alla vigilia della sfida di campionato contro il Parma, Massimiliano Allegri ha parlato del girone di Champions League della Juventus che se la vedrà contro Manchester United, Valencia e Young Boys: "Della Champions parleremo dopo Sassuolo. Comunque ho la mia idea, abbiamo due squadre ottime e due ambienti caldi come Manchester e Valencia, poi gli svizzeri come outsider. Ma ci penseremo dopo il match di Sassuolo, ora pensiamo alla partita di Parma che è la più importante", ha chiosato Allegri.

SU RONALDO - "Cristiano sta bene, si è allenato bene in settimana. E' normale che ieri fosse arrabbiato, perché l'anno scorso ha fatto 15 gol in Champions e insieme a Modric e a tutti gli altri del Real Madrid ha vinto la Champions, quindi è normale che era molto arrabbiato. Questo dimostra come lui continui a lavorare e voler essere ancora il migliore e per noi non può che essere un vantaggio".

SUL GIOCO - "Quando smetterò mi dovranno spiegare cosa vuol dire giocare bene. Questa è una cosa che mi incuriosisce, poi dopo se vogliamo divertirci possiamo giocare a divertirci. Io penso ci voglia equilibrio nei giudizi, se non sbaglio l'anno scorso siamo stati il secondo attacco del campionato. Giocare bene cosa vuol dire? E' un filo sottile che è difficile da spiegare. Io non lo capisco, ma magari quando smetterò quelli bravi me lo spiegheranno. Quando non facevo ancora l'allenatore mi piacevano molto quelli che vincevano. Abbiamo giocato due finali di Champions, ma se si vinceva era meglio. Io sono anche contento che a volte giochiamo male perché a volte serve anche quello".