Juventus, Allegri: "Abbiamo lasciato due punti"

2017-10-02 08:23:08
Juventus, Allegri:
Pubblicato il 2 ottobre 2017 alle 08:23:08
Categoria: Serie A
Autore: Luca Servadei

 

credit foto: imagephotoagency.it

La Juventus frena la propria corsa a Bergamo contro l'Atalanta. I bianconeri interrompono la striscia di sei vittorie consecutive allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia e cedono la vetta della classifica al Napoli di Maurizio Sarri, vittorioso per 3-0 con il Cagliari. Massimiliano Allegri è dispiaciuto al termine del match: "La squadra ha fatto una bella partita sotto l’aspetto tecnico e sotto quello dell’intensità - spiega ai microfoni di 'Premium Sport' -. Sembrava tutto in discesa, poi abbiamo preso il gol su punizione e alla fine c’è anche andata bene perché ci siamo innervositi e potevamo anche perderla. Abbiamo subito due tiri, uno su punizione e il secondo dove Cristante è stato molto bravo. La squadra ha fatto una bella prova, potevamo portarla anche a casa se non avessimo sbagliato il rigore. Peccato per i due gol subiti".
Anche in questo caso, il VAR ha ricoperto un ruolo primario in quegli episodi che, a conti fatti, hanno deciso la gara: "Non do giudizi, dico solo che se vogliamo far diventare il calcio un non sport allora continueremo a usare il VAR su situazioni soggettive. Poi in primavera gli episodi saranno così determinanti che le gare dureranno 4 ore come negli sport americani. Per me il VAR andrebbe usato solo su elementi oggettivi: se un fallo è dentro o fuori dall’area, se è fuorigioco o no e se è gol o no. Per problemi soggettivi deve decidere l’arbitro", conclude il tecnico toscano.
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it