Italia, Mancini: "Dobbiamo fare più gol. Balotelli? Tutti possono sbagliare"

2018-09-09 22:00:59
Pubblicato il 9 settembre 2018 alle 22:00:59
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Luca Pifferi

La Nazionale italiana è pronta a scendere in campo contro i campioni d'Europa del Portogallo, nella seconda giornata di Nations League.Il ct Roberto Mancini in conferenza stampa commenta  il pareggio all'esordio con la Polonia e parla degli errori da evitare nel prossimo match contro i lusitani.

Alle domande sul risultato deludente degli azzurri, il tecnico di Jesi risponde: "Con la Polonia è stata la prima gara ufficiale dopo tanto tempo, ma sono sicuro che miglioreremo. Sicuramente farò dei cambi nella prossima partita." Sulla possibile titolarità del talento della Fiorentina Federico Chiesa, Mancini afferma: "E' molto probabile che giochi dall'inizio", ma l'argomento caldo è la questione Mario Balotelli, autore di una scialba prestazione contro i polacchi: "Tutti i giocatori, compresi i più forti possono giocar male. Quindi non mi preoccupo più di tanto." Il ct non sembra particolarmente influenzato dalle critiche ricevute dopo la prima uscita in Nations League: "Ognuno la vede come vuole, tutti hanno la propria visione. Con la Polonia abbiamo commesso degli errori, ma abbiamo fatto vedere anche cose più o meno positive. Errori da evitare? Nel primo tempo di venerdì abbiamo sbagliato troppi passaggi e in occasione del gol di Zielinski. Per la qualità che abbiamo non possiamocommettere certi tipi di errori. Anche quando attacchiamo, dobbiamo portare più attaccanti dentro l'area ". Sulla situazione a centrocampo, Mancini rimane comunque ottimista: "Io non sono così negativo, anzi sono abbastanza positivo e secondo me non abbiamo fatto così male. Ci sono stati degli errori, ma penso sia normale. Abbiamo provato ad essere più propositivi in fase d'impostazione sia con Gagliardini che con Jorginho". Sugli attaccanti, Mancini afferma: "Dobbiamo creare di più e dobbiamo fare più gol. Deve essere il nostro obiettivo da raggiungere il prima possibile". Inoltre, l'ex tecnico dell'Inter fissa gli obiettivi da raggiungere: "Vogliamo  arrivare primi nel nostro girone e qualificarci direttamente alle fasi finali degli Europei". Chiosa finale sul prossimo avversario, il Portogallo: "Abbiamo visto la partita con la Croazia. Molti  di loro hanno giocato anche al Mondiale. Manca Cristiano Ronaldo? Ci sono comunque altri giocatori forti, tecnici ed esperti".