Inter, Spalletti: "Con la Spal come in Champions"

2018-10-06 15:05:59
Pubblicato il 6 ottobre 2018 alle 15:05:59
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Michele Nardi

L'Inter non vuole interrompere la serie di vittorie consecutive arrivata mercoledì sera a cinque tra campionato e coppa. La formazione di Luciano Spalletti domani sera affronterà la Spal a Ferrara ed il tecnico di Certaldo, molto probabilmente, opterà per un pò di turnover.

Vincere aiuta a vincere, in casa Inter il concetto è chiaro, ma mai abbassare la guardia perché domani sera contro la squadra di Leonardo Semplici non sarà sicuramente un impegno facile. Così Spalletti presenta la gara in conferenza stampa, partendo dalla vittoria di mercoledì ad Eindoven: "La prima cosa che dobbiamo fare è mantenere la qualità che da questi risultati siamo riusciti a tirar fuori. Domani sera non bisogna abbassare la guardia, non bisogna avere cali di concentrazione per dare continuità alla cavalcata che stiamo facendo. La sigla della Champions io la sento anche domani, non solo il mercoledì. Chi non la sente la può mettere sul cellulare”.

“Brozovic? Sta giocando bene, lui si sta esprimendo in maniera positiva, spesso si trova con troppi metri di campo davanti ed è costretto a disperdere energie. Bisogna correre tutti, stiamo lavorando bene e dobbiamo crescere, non abbiamo espresso il nostro massimo".

Scelte di formazione diverse domani, Spalletti non è entusiasta del turnover: "Non mi piace come parola, ho sostituito dei giocatori che la domenica successiva hanno giocato dal 1'. L'anno scorso la rosa era impostata diversamente, adesso non è semplice gestire 95' ogni tre giorni, considerato che la società ha lavorato benissimo sul numero di calciatori adesso bisogna utilizzarli tutti. Dobbiamo essere consapevoli che siamo l'Inter a prescindere da chi scende in campo e dimostrare di essere da Inter. Sono soddisfatto per la crescita della squadra sia dal punto di vista della mentalità che dell'atteggiamento, vedremo se contro la Spal domani questo miglioramento è a pelle o sottopelle perchè se è in superficie va via dopo un paio di docce, se è sottopelle rimane".

Infine evidenzia ancora una volta la figura di Borja Valero: "Si allena, è concentrato, è sempre pronto e disponibile nonostante i suoi 45 anni (sorride ndr). Mi vien da dire ancora che più Borja Valero abbiamo più migliora la squadra".  Questi i convocati per la trasferta di Ferrara, c'è Vrsalijko: Handanovic, Padelli, Berni, Vrsalijko, De Vrij, Ranocchia, Asamoah, Miranda, Dalbert, D'Ambrosio, Skriniar, Gagliardini, Vecino, Nainggolan, Joao Mario, Borja Valero, Perisic, Brozovic, Icardi, Lautaro, Keita, Politano, Candreva.