Inter: Moratti resta, Thohir forse

2016-02-10 15:23:17
Pubblicato il 10 febbraio 2016 alle 15:23:17
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Non c'è soltanto Roberto Mancini ad aver perso la bussola, in casa Inter la tempesta di risultati negativi potrebbe ripercuotersi anche a livello societario. Se l'ex presidente nerazzurro Massimo Moratti ha confermato  la propria intenzione a mantenere le quote di minoranza dell'F.C. Internazionale al fianco del tycoon indonesiano Erik Thohir, proprio lo stesso magnate asiatico starebbe meditando l'addio dopo appena due anni e mezzo di alla guida della società di Corso Vittorio Emanuele.

A rilanciare la clamorosa ipotesi, tra gli altri, è il Quotidiano Nazionale che spiega come Thohir abbia dato mandato alla banca d'affari statunitense Goldman Sachs di cercare un acquirente per il 70% delle quote da lui detenute per 150 milioni di euro. La politica di costruire ricavi tramite il marketing, infatti, sarebbe finora stata un fallimento e anche un eventuale ingresso in Champions League della squadra - al momento possibile ma non certo soprattutto considerando i risultati altalenanti dell'undici di Mancini - non garantirebbe la copertura di 230 milioni di euro che l'Inter dovrà restituire alle banche entro il 30 giugno 2019.

Lo scenario porterebbe quindi alla Cina, paese che più di ogni altro al mondo sta investendo nel calcio, ma da qui ha concretizzare un affare ipotizzabile soltanto sulla carta ce ne passa. La prossima trasferta italiana di Thohir, ufficialmente per stare accanto alla squadra in un momento non facile, sarà dunque anche essere l'occasione per discutere l'eventualità di nuove dinamiche societarie, con l'ingresso di nuovi sponsor, nuovi soci o, addirittura, una nuova proprietà.