Inter, Mancini: "Se non mi cacciano resto qui"

2016-03-10 08:36:23
Pubblicato il 10 marzo 2016 alle 08:36:23
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Roberto Mancini non molla l'Inter, anzi. Il tecnico nerazzurro, intervistato da calciomercato.com, conferma il suo futuro sulla panchina milanese: "Se non mi cacciano io resto qui". E prende per mano tifosi e giocatori predicando calma e spezzando una lancia in favore del numero uno indonesiano: "È solo una questione di tempo prima di tornare ad essere una grandissima squadra - ha affermato - Thohir ha investito e investirà, ho grande fiducia nel presidente".

"Conosco bene il calcio e so come le cose cambino dalla mattina alla sera, a inizio campionato dovevo rimanere all'Inter, ora mi vogliono esonerare - ha raccontato ridendo - mentre Allegri doveva essere mandato via e adesso alla Juventus dovrebbero fargli un contratto di vent'anni". C'è spazio anche per parlare di mercato: "Banega? Non ne ho idea, bisogna chiedere ad Ausilio". E ancora: "Erkin lo conosco bene, è un bravo giocatore ma non ne so niente".

L'ultimo pensiero va a Ljajic, in parallelo con la sua carriera da calciatore: "Io non ero così quando avevo 25 anni, ero così quando ne avevo 16, posso capire tutto ma siccome ha qualità enormi dovrebbe ragionare da professionista - ha concluso - la carriera nel calcio finisce in fretta e lui deve mettersi a disposizione della squadra, la concentrazione deve essere di due o tre al giorno, non è molto faticoso. Un giocatore che disperde le sue qualità è una grave perdita per il calcio".