Inter, Mancini: "Nazionale? C'è tempo, qui sto bene"

2016-02-27 16:29:10
Pubblicato il 27 febbraio 2016 alle 16:29:10
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Roberto Mancini prepara la delicata sfida con la Juventus di domenica sera con la pressione di restare attaccati al treno per il terzo posto e i rumors che lo vorrebbero come prossimo ct della nazionale italiana dopo Antonio Conte, diretto al Chelsea dopo gli Europei. "Sto bene in nerazzurro al momento, la Nazionale non è il mio pensiero. Ora penso solo all'Inter e agli obiettivi anche del prossimo anno. Poi in futuro la Nazionale resta una cosa importante ma c'è ancora tempo", ha detto il tecnico jesino.

L'allenatore nerazzurro si è anche espresso sulla presenza della società: "Io non sono solo, ho aiuto dalla società. Poi quando uno decide di allenare sa che quando vince è con tante persone e quando perde è solo. Io non mi sono mai sentito solo, ho sempre avuto l'appoggio di tutti. Per costruire quanto fatto in passato serve tempo, anche allora è servito. A volte bastano sei mesi, altre di più".

Sulla Juventus dice: "E' la squadra più forte del campionato. L'Inter è migliorata molto dall'anno scorso e migliorerà ancora. Non siamo distantissimi dalla Juve, credo che potremo arrivare ai loro livelli in poco tempo. Non dobbiamo subire gol. Loro hanno 4 o 5 giocatori forti. Ma credo che non se ne andrebbero neanche se li chiamassi io. Dybala? In estate abbiamo provato a prenderlo, è un grande giocatore ed è normale ci sia un po' di rimpianto".

Mancini chiude con una battuta sull'importanza del match e in chiave terzo posto: "Terzo posto? Nelle prossime tre, quattro partite si chiarirà la situazione. Non credo sia la partita della svolta. Ci sono ancora quaranta punti a disposizione. E' una partita importante, certo. Ma come lo sarà per noi lo sarà per loro".