Inter, Mancini: "Jovetic-Icardi? Mi aspetto di più"

2016-01-15 15:11:18
Pubblicato il 15 gennaio 2016 alle 15:11:18
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Reduce dalla bruciante sconfitta casalinga contro il Sassuolo e alla vigilia della delicata trasferta di Bergamo sul campo dell'Atalanta, Roberto Mancini spera in una pronta reazione della sua Inter: "Voglio vedere la stessa grinta di domenica scorsa sperando di cambiare il risultato - dichiara il tecnico jesino -. Col Sassuolo abbiamo perso immeritatamente, questo è il calcio e dobbiamo accettarlo pensando all'ottimo girone d'andata e provando a migliorarci. Non è casuale se oggi siamo lì davanti, tempo fa dicevo che la Juve sarebbe rientrata, è molto più forte e avrebbe recuperato. Ora ci sono 19 partite e dobbiamo essere bravi a restare concentrati come nel girone d'andata".

Mancini si augura di vedere presto al top Jovetic e Icardi, due giocatori che per diversi motivi sono reduci da una prima metà di campionato al di sotto delle aspettative: "Hanno qualità diverse, sono entrambi centravanti - spiega l'allenatore interista -. Hanno fatto bene spesso, penso che il feeling possa scattare all'improvviso e possono coesistere. Ma noi ci aspettiamo di più". In particolare il tecnico jesino lancia una frecciata a Jovetic: "L'Inter è una squadra con una storia importante, non è inferiore al City da dove viene lui. E' tra le top nel mondo e chi viene qui deve dare il massimo. Noi crediamo nelle qualità di Jovetic, credo sempre che possa fare di più e possa essere decisivo nel girone di ritorno con i suoi gol".

Inevitabili le domande di mercato. Su tutte quella su Guarin che per l'ennesima volta sembra sul piede di partenza: "Speriamo rimanga - afferma Mancini - perché quando sta bene è molto importante. Lavezzi? Perché dovrebbe lasciare il Psg dove sta vincendo il campionato e gioca la Champions? A giugno sarà svincolato e potrebbero esserci possibilità, ma al momento mi sembra difficile".