Il pagellone: Garrone da esonero

2011-03-07 09:05:33
Pubblicato il 7 marzo 2011 alle 09:05:33
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

La prima di Serse (Cosmi) è stata abbastanza scioccante, come i venti-venticinque minuti iniziali del Palermo. Voto cinque di incoraggiamento. Adesso Zamparini con chi sa la prenderà? Mica potrà insultare Cosmi dopo pochi giorni… Sono un estimatore di Liverani, ma riproporlo dopo mesi di naftalina mi è sembrato inopportuno. Bene la Lazio, concreta come Reja (7+), trascinata dal doppio Sculli (7,5) prima di una strana allergia. Lo stesso Sculli che qualcuno a Roma aveva bocciato dopo un mese dal suo arrivo. Assurdo. Ora gli altri voti della domenica.
 
ETO’O 8,5 – Trenta (e lode) gol stagionali, uno spettacolo. Le sue giocate, gli assist, la galoppate che spaccano qualsiasi difesa. Unico. L’Inter se lo tenga stretto.
 
GIACCHERINI 7,5 – Il diamante di Cesena, doppietta da urlo, il primo gol da statuetta d’oro. Complimenti a Ficcadenti (7,5) che ha resistito a provocazioni e critiche.
 
RAMIREZ 7 – Il gesto tecnico che ha dato il 2-2 al Bologna vale, da solo, il prezzo del biglietto.
 
MUTU 7 – Quando fa i fatti, ma soltanto in campo, la Fiorentina ha da guadagnarci.
 
CARACCIOLO 4 – Passi per la prima occasione, clamorosa, sbagliata in contropiede. Ma non accorgersi di Eder a porta vuota, dopo aver saltato De Sanctis, è stato un errore gravissimo. Che ha tolto al Brescia due punti di platino.
 
SIMEONE 4 – Il Catania da trasferta è un formaggio svizzero, pieno di buchi. E ha la mentalità perdente, catenacciara, che neanche trent’anni fa…
 
EDUARDO 3 – Un messaggio al portiere: vorrei tanto spendere qualche buona parola, ma purtroppo spunta una papera vera – clamorosa – ogni quattro o cinque partite del Genoa. Come faccio a spendere qualche parola buona?
 
GARRONE 1 – Sta per pagare Mimmo Di Carlo, indifendibile dopo l’ultima catena di risultati. Di Carlo ha commesso l’errore di aver accettato tutto il mercato, di averlo subito a gennaio senza la minima obiezione. Garrone forse crede che il licenziamento di Di Carlo possa riabilitarlo in rapporto ai danni che ha commesso lo scorso gennaio smontando la Sampdoria? E se la squadra lotta per evitare la serie B, la colpa è più dell’allenatore o del presidente? Garrone, esoneri pure Di Carlo. Ma bisognerebbe esonerare anche lei. Cavasin è l’indiziato per evitare che il disastro sia completo.