Hockey su ghiaccio: tante sorprese in Serie A, ora arriva la Coppa Italia

2015-01-23 12:30:38
Hockey su ghiaccio: tante sorprese in Serie A, ora arriva la Coppa Italia
Pubblicato il 23 gennaio 2015 alle 12:30:38
Categoria: Hockey su ghiaccio
Autore: Redazione Datasport.it

Grande spettacolo nell’ultima giornata della Serie A prima del weekend dedicato al grande spettacolo della Coppa Italia, che si giocherà all’Agorà di Milano e che vede il palazzo meneghino correre rapidamente verso il tutto esaurito. Il big match di serata è stato sicuramente quello di Torino, dove l’Asiago ha dimostrato a tutti di meritare il primo posto in classifica: contro una Valpe obbligata a rilanciarsi, i vicentini non hanno sbagliato quasi nulla, superando per 6 a 4 a piemontesi e rispondendo colpo su colpo ad ogni iniziativa dei padroni di casa, chiudendo vittoriosamente il match nel terzo e decisivo periodo.

Secondo in graduatoria rimane il Val Pusteria che ha dovuto sudare fino alla fine contro il Gardena, arrivato alla dodicesima sconfitta consecutiva. Non inganni il 6 a 2 finale, visto che i gialloneri hanno creato il break solo negli ultimi 20 minuti, dopo che i primi 40 si erano chiusi sul 2 a 2 con i ladini capaci di tenere la pista alla pari. Nel terzo drittel però il Pusteria ha trovato le giocate vincenti dalle sue bocche da fuoco Devos e Scandella, prendendosi così i 3 punti.

Match divertente anche a Collalbo, dove il Milano ha sfiorato il colpaccio in casa del Renon: la squadra lombarda è stata capace di resistere alla grande agli attacchi altoatesini, trovando nel secondo periodo il vantaggio con Gron, e grazie ad un monumentale Caffi sembrava poter essere in grado di compiere l’impresa. Ci ha pensato Felicetti a quattro minuti dalla fine a trovare l’1 a 1, punteggio con il quale si è andati ai tiri di rigore dove le stecche del Renon sono state più precise e con Johansson hanno trovato il gol decisivo. Buon risultato comunque per il Milano che allunga di un ulteriore punto in classifica sulla Valpe e mantiene saldo il quarto posto.

Grande sorpresa a Vipiteno dove i padroni di casa, nelle ultime settimane in formato bulldozer, sono scivolati contro un Caldaro tutt’altro che in disarmo così come poteva sembrare prima del match. I lucci hanno giocato un match di grande dignità, imponendosi al supplementare e tenendo ancora vive le poche speranze di agganciare il Fassa. Proprio i ladini però hanno piazzato il successo più netto di serata: 4 a 0 al Cortina e tutti a casa, in un match ha avuto davvero poca storia. Adesso per il Fassa il mirino è puntato sulla decima posizione dell’Egna, distante solo tre punti e duramente sconfitto in quel di Appiano. Il derby altoatesino è andato ai pirati con un 7 a 2 che lascia poco spazio a repliche, con un equilibrio definitivamente rotto poco oltre la metà gara (quando si era sul momentaneo 2 a 2.) 
 
Serie A, risultati 12° giornata, seconda fase (giovedì 22 gennaio 2015) 
 
Renon- Milano 2:1 d.t.r.  (0:0, 0:1, 1:0, 0:0) 
Val Pusteria - Val Gardena 6:2 (1:1, 1:1, 4:0) 
Valpellice - Asiago 4:6 (1:1, 2:3, 1:2) 
Vipiteno - Caldaro 1:2 d.t.s. (0:0, 0:1, 1:0, 0:1) 
Appiano - Egna 7:2 (1:0, 3:2, 3:0) 
Fassa - Cortina 4:0 (0:0, 1:0, 3:0) 
 
La classifica 
 
Master Round 
1. Asiago 80 punti 
2. Val Pusteria 77 
3. Renon71 
4. Milano 62 
5. Valpellice 59 
6. Val Gardena 36 
 
Playoff Round 
1. Vipiteno 54 punti 
2. Appiano 43 
3. Cortina 42 
4. Egna 35 
5. Fassa 32 
6. Caldaro 21

Il grande momento è arrivato: dopo i quarti di finale disputati a fine novembre, le quattro semifinaliste sono pronte per dare spettacolo nella Final Four di Coppa Italia. Sabato si parte alle 15.00, con il Renon detentore che è atteso dallo spettacolare derby con il Val Pusteria. Match che sta diventando una grande classica dell’hockey nostrano (finale di Coppa Italia 2014, Finale Scudetto 2014 vinte dal Renon, Supercoppa 2015 vinta dal Val Pusteria) e che ovviamente è possibile pronosticare dato il grande equilibrio che si è visto quest’anno in pista tra le due squadre.

La grande attesa è tutta per l’incontro delle 18.30, quando i padroni di casa del Milano scenderanno sul ghiaccio per sfidare il Valpellice, in un derby del nord-ovest che diventa sempre più sentito e combattuto, e che si giocherà di fronte ad un pubblico che probabilmente raggiungerà la 4.000 unità, rendendo l’atmosfera del PalAgorà più simile ad un inferno. In stagione sinora due successi per i lombardi di coach Curcio contro uno dei piemontesi allenati da Pyle, ma in tutte e tre le sfide giocate la soluzione del giallo si è avuta solo a poco dalla sirena, quindi è tutto pronto per uno spettacolo che si annuncia scoppiettante. Domenica poi sarà la volta della finale, che sarà trasmessa in diretta TV su Raisport 2 dalle 18.30, e che metterà in palio un trofeo ambitissimo e scalderà ulteriormente l’atmosfera in vista degli imminenti playoff previsti per il prossimo mese di febbraio.

Final Four di Coppa Italia – Stagione 2014/15 – Agorà – Milano 

Semifinali - Sabato 24 gennaio
Val Pusteria– Renon – ore 15:00
Milano – Valpellice – ore 18:30

Finale – Domenica 25 gennaio – ore 18:30
(Vincente Val Pusteria– Renon) – (Vincente Milano – Valpellice) 
Diretta Rai Sport 2

Albo d’oro

1973/74 SG Cortina Doria
1974/75 SG Cortina Doria
1991/92 Caoduro Asiago Hockey AS
1997/98 HC Courmaosta Lions
2000/01 Supermercati A&O Asiago Hockey AS
2001/02 Supermercati A&O Asiago Hockey AS
2002/03 HCJ Milano Vipers
2003/04 HC Forst Bolzano Foxes
2004/05 HCJ Milano Vipers
2005/06 HCJ Milano Vipers
2006/07 HC Villani Bolzano
2007/08 SG Generali Aquile FVG Pontebba
2008/09 HC Interspar Bolzano Foxes
2009/10 Ritten Sport Renault Trucks
2010/11 HC Val Pusteria
2011/12 Hafro SG Cortina
2012/13 HC Valpellice
2013/14 Ritten Sport Renault Trucks

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it