Gentile: \"In Italia troppi tecnici raccomandati\"

2011-03-11 16:18:30
Pubblicato il 11 marzo 2011 alle 16:18:30
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Non bisogna prendere gli allenatori raccomandati, ma quelli che hanno trascorsi". Così tuona Claudio Gentile, ex tecnico dell'Under 21, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. "Il nostro calcio è cambiato da quando sono arrivati certi allenatori che poi si sono rivelati grandi bluff. Le squadre devono affidarsi a uomini di esperienza"

Una battuta anche sulla Juventus: "Non ne voglio parlare, sarebbe troppo facile puntare il dito contro Delneri. I bianconeri sono stati costruiti per vincere, ma attualmente le cose vanno peggio dell'anno scorso. La dirigenza? Nessuno mi ha contattato".

Gentile si riferisce soprattutto alla scelta di Donadoni ct della nazionale nel 2006: "Questa scelta è lampante: la meritocrazia cede il passo alle scelte di appartenenza - sostiene l'ex campione del mondo - Io non ho padrini nè padroni e preferisco essere un uomo libero piuttosto che telecomandato".