Genoa, Ballardini si presenta: "Difficoltà enormi ma io sono pronto"

2017-11-07 17:45:54
Genoa, Ballardini si presenta:
Pubblicato il 7 novembre 2017 alle 17:45:54
Categoria: Serie A
Autore: Matteo Sfolcini

Davide Ballardini si è presentato davanti alla stampa nel suo primo giorno da nuovo allenatore del Genoa. Il tecnico emiliano ha preso il posto di Ivan Juric che è stato esonerato dalla società dopo la sconfitta 2-0 nel derby contro la Sampdoria. Il croato ha collezionato solo 6 punti nelle prime 12 giornate lascando i rossoblù in zona retrocessione. Ballardini, al suo ritorno sulla panchina dei Grifoni dopo le esperienze del 2010 e del 2013, avrà un compito molto complicato e il suo obiettivo sarà raggiungere la salvezza. Il nuovo mister però ha accolto con entusiasmo la chiamata di Preziosi e non vede l'ora di cominciare la sua nuova avventura: "Ci sono difficoltà enormi, ma io sono pronto.Questo è un gruppo formato da ragazzi seri e con qualità. So che vogliono dimostrare di non meritare il penultimo posto in classifica. Lavoreremo su testa, gambe e cuore. La missione è fare bene per la società e tifosi".

Ballardini ha già lavorato in passato con alcuni giocatori della rosa: "Conosco già molti giocatori. Sono felice di averli, sono vicende passate. Avevano problemi contrattuali, non potevo utilizzarli e questo mi era stato anche messo nel contratto. Sono due giocatori di valore assoluto e sono delle persone per bene. Io sono un uomo di parola". Il tecnico si riferisce in particolare a Pandev e Rigoni, con i quali il rapporto in passato non è sempre stato idilliaco (entrambi avevano trovato poco spazio con il tecnico rispettivamente alla Lazio e al Palermo dove ci sono stati anche dei duri confronti). 

Sulla squadra a disposizione: "Mi sono fatto un'idea di pregi e difetti di questa squadra, ma non li dico a voi. Ho visionato molte cassette, ho intuito quale idea di gioco c'era, ma d'ora in avanti si fa quello che ho in testa io. Modulo? Una prima idea ce l’abbiamo già. Poi sarà vedere sul campo se la prima idea si può percorrere o è giusto cambiare. E’ pericolosa un’idea quando è l’unica che abbiamo”. Per Ballardini è il terzo approdo sulla panchina del Grifone: "Mi piacerebbe che potessero valutare il mio lavoro prendendo la squadra dall'inizio della stagione. Finora hanno solo apprezzato la mia capacità di capire e gestire le difficoltà. 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it