Gattuso, "L'inter ieri mi ha impressionato. Champions? Firmerei per arrivare quarti".

2018-12-08 16:12:00
Pubblicato il 8 dicembre 2018 alle 16:12:00
Categoria: Serie A
Autore: Francesco Boso

Il tecnico del Milan parla nella conferenza a Milanello prima della partita contro il Torino a San Siro.   Sono tanti i temi trattati, dalle situazioni di mercato alla classifica, fino agli infortuni dei giocatori. 

Sulla pressione in campo: “Quando indossi questa maglia c’è sempre pressione, in ogni partita. Domani giochiamo contro una squadra che ha caratteristiche che ci possono mettere in difficoltà. Tiene bene il calcio, ha 4-5 elementi che possono metterci tecnicamente in difficoltà”. 

Sul possibile riscatto di Bakayoko: “Per riscattare Bakayoko ci vogliono soldi importanti, ma il mio compito è quello di farlo esprimere al massimo. Per il mercato non è un mio problema, la società sa quanto può spendere: importante è che mi trovino giocatori funzionali”.

Sul sorpasso all’Inter: “Io penso alla gara di domani. L’Inter è forte, lo ha dimostrato ieri, lo ha dimostrato in Champions League. Per noi deve essere un obiettivo restare attaccati a loro, ma soprattutto quello di migliorare questa squadra ed arrivare in Champions League. Metterei una firma grande come questo tavolo per arrivare Inter terza e noi quarta: è l’obiettivo che vuole la società, noi, i giocatori, i tifosi”.

Sugli infortunati:“Romagnoli e Musacchio hanno cominciato a fare i carichi di lavori, corrono, Mateo è 4-5 giorni più avanti di Alessio”.Il tecnico poi ha ringraziato Chalhanoglu che nonostante gli svariati problemi fisici ha fatto di tutto per essere in campo a dare una mano alla squadra.

Infine Gattuso prima di lasciare la conferenza ha speso qualche parola per ricordare Radice dicendo: “Con Gigi è venuto a mancare una grande persona, è una grossa perdita per il calcio”.