Francia, Coppa di Lega: magia di Cavani, il Psg va ai quarti

2015-12-16 23:12:37
Pubblicato il 16 dicembre 2015 alle 23:12:37
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Grazie a una prodezza nel finale di Cavani, entrato al 62' al posto di Ibrahimovic, il Psg batte 1-0 il Saint Etienne e stacca il biglietto per i quarti di finale della Coppa di Lega. Avanza anche il Bordeaux che batte 3-0 il Monaco. Soffrono più del previsto il Marsiglia e il Lione, impegnate contro due squadre di Ligue 2: la squadra di Michel vince 3-2 sul campo del Bourg-en-Bresse, quella di Fournier batte 2-1 il Tours di Marco Simone.

Al Parco dei Principi serve una prodezza di Cavani al Paris Saint Germain per piegare la resistenza del Saint Etienne, sceso in campo con un atteggiamento molto prudente. E' l'86' quando Di Maria, con una splendida apertura di sinistro, mette il pallone sul piede del Matador che colpisce al volo con il piatto destro e mette alle spalle di Moulin, fino a quel momento insuperabile. In precedenza la migliore occasione per la squadra di Blanc era stata procurata da Ibrahimovic che al 25', con una fantastica mezza rovesciata, aveva mandato il pallone a stamparsi sulla traversa. Azzeccata la mossa del tecnico dei parigini che al 62' toglie Ibra e getta nella mischia proprio Cavani.

Negli altri ottavi di finale giocati oggi tutto facile per il Bordeaux che allo stadio Matmut Atlantique sblocca il risultato al 16': Ounas supera in velocità Bakayoko e Raggi prima di sorprendere Nardi con un sinistro che sbatte sul palo e termina in rete. Il Monaco, privo di El Shaarawy nemmeno convocato, non è in serata e al 57' incassa il secondo gol per mano di Rolan che approfitta di un pasticcio della difesa biancorossa. Per i girondini il successo è ormai in cassaforte e a scrivere la parola fine all'incontro ci pensa all'89' Saivet, a segno con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner battuto da Vada.

Soffre ma va ai quarti anche il Marsiglia che vince 2-1 sul campo del Bourg-en-Bresse, formazione che milita a centro classifica in Ligue 2: allo stadio Marcel-Verchere, di fronte a 7.500 spettatori accorsi a dare manforte alla squadra di casa, l'Om passa in vantaggio al 13' con un tiro a botta sicura di Sarr su assist di Manquillo. Sembra il la a una facile vittoria della squadra di Michel ma il Bourg-en-Bresse non intende fare la vittima sacrificale e trova il pareggio al 26' grazie a un rigore trasformato da Boussaha e concesso dall'arbitro Jochem per un fallo di Sparagna su Boujedra. Il risultato rimane in equilibrio fino al minuto 51 quando Ocampos insacca comodamente da due passi dopo una travolgente azione sulla di Mendy sulla sinistra. E' il gol della svolta e il Marsiglia chiude i conti al 75' con Cabella che ruba palla a Perradin e supera Callamand con lo scavetto per il 3-1. Il Bourg-en-Bresse non molla e al 92' segna il 2-3 con un altro rigore procurato e trasformato da Boussaha che timbra così una doppietta. Avanza anche il Lione che come l'Om se la vedeva con una squadra di Ligue 2, il Tours allenato dall'ex attaccante milanista Marco Simone: la squadra di Fournier non brilla ma si impone 2-1 grazie a una doppietta di Beauvue, a segno al 38' su rigore e all'85' su assist di Malbranque. Al Tours non basta il pari momentaneo firmato al 74' da Tandia.