Foggia-Juve Stabia, posticipo amarcord per i rossoneri

2021-01-11 15:00:25
Foggia-Juve Stabia, posticipo amarcord per i rossoneri
Pubblicato il 11 gennaio 2021 alle 15:00:25
Categoria: Serie C
Autore:

In attesa degli sviluppi sulla probabile cessione societaria del Calcio Foggia daIl’attuale proprietà Felleca-Pintus al gruppo facente capo a Francesco Di Silvio, imprenditore cinematografico di origine pugliese, stasera allo “Zaccheria” si disputerà il primo posticipo della serie C del 2021 tra due squadre che puntano, ormai è evidente, alla zona playoff. I rossoneri, prima del panettone natalizio, hanno collezionato quattro vittorie consecutive arrivando a occupare il terzo posto in classifica in coabitazione con Avellino e Teramo. Ormai è evidente che la compagine rossonera, a dispetto di quanto tutti gli osservatori avevano pronosticato, sia una delle squadre rivelazione del girone C del terzo campionato nazionale di calcio. Prima dell’incontro, non nasconde, tuttavia, le insidie di questo posticipo il mister del Foggia, Marco Marchionni: “La Juve Stabia è forte e sa giocare bene a calcio, occorre rimanere concentrati per evitare di vanificare tutto il lavoro fatto finora”. Sulla sponda opposta anche l’ex rossonero Padalino sta lavorando bene sulla panchina dei gialloblù, nonostante qualche piccolo incidente di percorso. Occorre valutare lo stato di forma delle “vespe”, posto che la squadra, a causa del rinvio della partita contro la Casertana prevista per il 23 dicembre, non gioca da diverse settimane. Inutile nascondere che sarà una sfida particolare per Padalino, foggiano doc e prima giocatore e poi allenatore dei rossoneri. Le sue parole tradiscono un po’ di emozione: “Sicuramente sarà una partita molto difficile e insidiosa, come lo è stato per tutte le altre squadre. Dovremmo scendere in campo come se non ci fosse stato nessuno stop, ripartendo dalle buone trame di gioco di Catanzaro. Il campionato ha ancora parecchio da dire”. Insomma, un incontro che promette davvero spettacolo in campo, visto che purtroppo gli spalti saranno ancora desolatamente vuoti.

Per quanto riguarda le formazioni, Marchionni, oltre allo squalificato Kalombo, non potrà disporre degli infortunati Di Stasio, Aramini e Spadoni, non convocati Mascolo, Sarracino, Dema, Ndiaye e Iannone. Dovrebbero partire con Fumagalli tra i pali, in difesa Anelli, Gavazzi e Del Prete, centrocampo a cinque con Salvi in regia, Rocca e Vitale in appoggio e sulle fasce Di Jenno e Di Masi e in attacco la coppia Curcio-D’Andrea.

La Juve Stabia non potrà disporre di cinque componenti: Bovo, Cernigoi, Lia, Mulè e Volpicelli (tutti infortunati). Il tecnico delle vespe invece schiererà, con il suo classico 4-3-3: tra i pali Tomei, con Garattoni e Allievi sulle fasce e Codromaz Troest come centrali difensivi. In mediana dovrebbe agire Berardocco, con Vallocchia e Bovo a supporto. Infine, in attacco dovrebbero esserci Ripa, Romero e Orlando.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo allo “Zaccheria” alle ore 21.00

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Gavazzi, Del Prete; Di Masi, Vitale, Salvi, Rocca, Di Jenno; Curcio, D’Andrea. All.: Marchionni.

JUVE STABIA (4-3-3): Tomei; Garattoni, Allievi, Troest, Rizzo; Mastalli, Berardocco, Scaccabarozzi; Fantacci, Romero, Orlando. All.: Padalino.

A dirigere l’incontro sarà il sig. Andrea Colombo della sezione di Como coadiuvato da Pietro Pascali e Alex Cavallina.

Alessandro SCOLOZZI

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it