Tre punti che valgono doppio, il Foggia si avvicina al Bitonto

2020-02-16 22:02:34
Tre punti che valgono doppio, il Foggia si avvicina al Bitonto
Pubblicato il 16 febbraio 2020 alle 22:02:34
Categoria: Serie D
Autore:

Un rigore basta al Foggia per portare a casa la vittoria ed i tre punti fondamentali per riavvicinare la capolista Bitonto, che adesso è solo a due punti di distanza. In uno “Zaccheria”, insolitamente e desolatamente vuoto - a causa della squalifica del campo successiva al derby con il Cerignola - si svolge il derby Foggia Brindisi con le due squadra che giocano molto contratte tutto l’incontro. Pochissime occasioni da rete e rarissimi tiri in porta. Due rigori assegnati al Foggia, di cui solo uno trasformato da capitan Gentile che spara sul portiere il secondo, buttando alle ortiche la possibilità di chiudere la partita in anticipo rispetto al triplice fischio.

 

 


Primo tempo

Entrambe le squadre scendono in campo con il classico 3-5-2, anche se sin dall’inizio l’impressione è che il Brindisi abbia un atteggiamento più difensivo, lasciando il pallino ai rossoneri. Prima occasione vera per il Foggia, dopo 10 minuti con El Ouzni che spara alto sopra la traversa. Poi, il nulla da ambo le parti. Partita continuamente interrotta e poche occasioni a rete. Al 34’ Capitan Gentile, su punizione mette a severa prova i riflessi della difesa brindisina che mette in angolo. Allo scadere del primo tempo, l’occasione della partita. El Ouzni viene atterrato in area ed l’arbitro assegna il penalty che Gentile realizza battendo centralmente e spiazzando il portiere Pizzolato. Rischio immediato per il Foggia, con il Brindisi che su calcio d’angolo colpisce il palo. Rossoneri graziati. Doppio fischio e fine del primo tempo.

Secondo tempo

Nella ripresa non cambia il copione, visto che entrambe le squadre faticano ad eseguire tre passaggi consecutivi, limitandosi a sfruttare qualche calcio da fermo oppure a qualche iniziativa personale di qualche illuminato calciatore. Al 66’, il Foggia ha l’occasione per chiudere la partita, raddoppiando il bottino, nuovamente su calcio di rigore. Stavolta è Tedesco, subentrato da poco a El Ouzni a procurarsi il calcio di rigore, per una spinta in area di Marangi che poi viene anche ammonito dall’arbitro. Sul dischetto si presenta per la seconda volta, capitan Gentile che stavolta però si fa ipnotizzare da Pizzolato che sceglie l’angolo giusto e respinge il tiro, agevolando l’intervento della difesa. Quando mancano dieci minuti alla fine, il Brindisi prova ad acciuffare il pareggio con una punizione di Ancora che spara sulla barriera, buttando alle ortiche una buona occasione. All’83 , infine, ultima occasione della partita per il Foggia con il centrale Gerbaudo che tira debolmente senza creare problemi a Pizzolato. Cinque minuti di recupero e triplice fischio. 

di Alessandro Scolozzi

CLICCA QUI PER IL TABELLINO DI FOGGIA-BRINDISI

CLICCA QUI PER LE PAGELLE

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it