Fidelis Andria, esordio da impazzire: Bari sconfitto a domicilio in Coppa Italia Serie C

2021-08-21 23:00
Fidelis Andria, esordio da impazzire: Bari sconfitto a domicilio in Coppa Italia Serie C
Pubblicato il 21 agosto 2021 alle 23:00
Categoria: Coppa Italia Serie C
Autore: Redazione Datasport

Nel 2015 la Fidelis Andria di Luca D'Angelo bagnava l'esordio in Lega Pro espugnando il "Via del Mare" di Lecce con un clamoroso 1-3 rifilato ai giallorossi con Grandolfo e Strambelli protagonisti. Dopo 6 anni, la Fidelis di Luigi Panarelli esce con la vittoria dal San Nicola, con la vittoria sul Bari per 0-1 con la rete decisiva di Nicolas Bubas su rigore. Serata storica per i biancazzurri, che avanzano in Coppa Italia Serie C e aspettano la vincente della sfida tra Virtus Francavilla e Taranto di domani in vista della sfida di 32esimi di finale del 15 settembre.

Le due squadre arrivano in difficoltà alla sfida di Coppa: i Galletti hanno subito il focolaio covid durante il ritiro, mentre i federiciani hanno disputato lo stesso ritiro con un gruppo ristretto in attesa della ratifica del ripescaggio in Serie C. Bari in campo col tipico rombo di Mignani con Scavone dietro le due punte Antenucci-Simmeri, l'Andria risponde con un 3-4-1-2 che vede in Bonavolontà e il trio offensivo (Gaeta alle spalle di Spano e Bubas) le novità rispetto alla scorsa stagione. Parte meglio la Fidelis che tiene il Bari nella sua metà campo nei primi minuti, con Spano che offre un pallone interessante in area di rigore che però viene mancato da Bubas prima e da Carullo poi. Al quarto d'ora di gioco si fa vedere il Bari con Maita che arriva al tiro da calcio d'angolo ma trova solo l'esterno della rete. Primo vero brivido al 20': Antenucci si crea lo spazio in area di rigore e colpisce con un destro a giro che sfiora la traversa. Il legno lo trova più tardi Maita, che al 32' colpisce il palo con un destro affilato su cui Vandelli non può arrivare. La partita cambia volto al minuto 37: Bubas protegge palla in area di rigore e viene atterrato da Bubas, lo stesso centravanti argentino si presenta sul dischetto e supera Frattali con un destro potente all'incrocio. È il premio ad una prima frazione gagliarda, quella degli uomini di Panarelli, che non sentono il salto di categoria nè l'emozione della partita e nei primi 45 giri di orologio si dimostrano intelligenti nell'alternare le fasi di pressione alta e difesa bassa. Al ritorno in campo il Bari ci mette un altro piglio, insidiando la porta federiciana con un tiro di Scavone deviato da Fontana. L'Andria tuttavia non arretra mentalmente di un centimetro e poco prima dell'ora di gioco sfiora il raddoppio col colpo di testa di Bonavolontà, trovato al centro dell'area dal cross perfetto di Carullo: brutta uscita di Frattali ma la sfera finisce pochi centimetri a lato. Occasione clamorosa per il Bari al 66': Venturini buca l'intervento sul neoentrato Cheddira che si presenta a tu per tu contro Vandelli e colpisce il palo con un potente destro, sulla respinta D'Errico prova a ribadire in rete ma il pallone viene deviato da Fontana prima e da Vandelli poi. La partita vede un sensibile abbassamento dei ritmi a causa della scarsa condizione fisica delle due compagini, tuttavia la gara ha ancora qualche sussulto da offrire: all'82' un attivissimo Carullo vede il suo tiro murato da Frattali, che sul successivo sviluppo dell'azione respinge coi pugni la conclusione di Bonavolontà. L'ultimo tentativo è ad opera di Cheddira, che con un colpo di testa impegna Vandelli che si fa trovare pronto e respinge la palla in corner. I minuti di recupero non bastano ai biancorossi per raggiungere sul pareggio la Fidelis, che esulta e passa il turno. Il Bari va dietro la lavagna: scarsa precisione offensiva e poca attenzione in difesa, fattori su cui lavorare in vista dell'esordio contro il Potenza. L'Andria continua la preparazione, dimostrando una spiccata personalità e concentrazione in ogni aspetto del gioco, e attende gli ultimi rinforzi dal mercato prima dell'incontro del Degli Ulivi contro la Juve Stabia di domenica prossima, che darà il via alle danze della stagione.

TABELLINO

BARI 0-1 FIDELIS ANDRIA

MARCATORI: Bubas (R) al 37'.

Bari (4-3-1-2): Frattali; Belli, Sabbione, Di Cesare, Mazzotta; Maita, Bianco, D'Errico (75' Marras); Scavone (63' Botta); Antenucci, Simeri (63' Cheddira). A disposizione: Polverino, Plitko, Lambiase, Lollo, Mane, Daddario, Fioretti, Dargenio.

Fidelis Andria (3-4-1-2): Vandelli; Lacassia, Fontana, Venturini; Benvenga (91' Nunzella), Bonavolontà, Bolognese, Carullo; Gaeta (65' Sabatino); Bubas (86' Pelliccia), Spano (65' Favetta). A disposizione: Gazzillo, Paparesta, Di Schiena.

RECUPERO: 1' pt, 5' st.

ANGOLI: 6-2

AMMONITI: Bonavolontà 47' (FA), Benvenga 49' (FA), Marras 78' (BA), Belli 85' (BA), Vandelli 91' (FA).

ARBITRO: Davide Di Marco di Ciampino

ASSISTENTI: Davide Stringini di Avezzano e Federico Votta di Moliterno.

Articolo di Gianluca Losito

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it