FA Cup: l'Arsenal soffre ma va, poker di City e Tottenham

2016-01-30 18:02:56
Pubblicato il 30 gennaio 2016 alle 18:02:56
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Nessuna sorpresa dal quarto turno di FA Cup. Il Manchester City si impone 4-0 sul campo dell'Aston Villa grazie alla tripletta dello scatenato Iheanacho e approda così agli ottavi. Nessun problema anche per il Tottenham che vince 4-1 a Colchester, fanalino di terza serie, con doppietta di Chadli. Soffre ma passa invece l'Arsenal: all'Emirates i Gunners battono 2-1 il Burnley, terzo in Championship: decide la rete di Sanchez nella ripresa.

Riflettori puntati su Kelechi Iheanacho, il giovanissimo attaccante nigeriano classe 1996 che al Villa Park realizza la prima tripletta "tra i grandi". E' lui, dopo solo 4 minuti, a portare avanti il City sugli sviluppi di un corner, ribattendo in rete la corta respinta di Guzan. Il raddoppio arriva 20 minuti più tardi, sfruttando un calcio di rigore conqustato da Sterling. La reazione dell'Aston Villa non arriva, così al 74' Iheanacho completa il suo hat-trick sfruttando un retropassaggio sbagliato: la ciliegina sulla torna la mette all'76' Sterling con un destro da distanza ravvicinata. Ben più complicata la sfida dell'Arsenal, nonostante riesca a portarsi in vantaggio al 19' con uno spettacolare esterno destro di Chambers. Per nulla intimorito dall'Emirates, il Burnley trova il pari alla mezz'ora con un imperioso colpo di testa di Vokes sul cross di Darikwa: decide la sfida il sigillo da centro area di Sanchez al 53' dopo una bella azione corale, a nulla vale l'assedio finale degli ospiti.

Quarta vittoria di fila tra campionato ed FA Cup per il Tottenham, mentre al Colchester non riesce l'impresa del '71 quando raggiunse i quarti battendo il mitico Leeds di Don Revie. Spurs concentrati sin dai primi minuti: il palo esterno di Lamela anticipa il gol di Chadli al 27' con un destro incrociato dal limite dell'area. Il risultato resta in bilico a lungo perché Kane ha le polveri bagnate e Chadli colpisce un altro legno: il raddoppio lo firma Dier al minuto 64' con un tiro da lontano che colpisce la schiena di un avversario e si insacca. Lo scatenato Chadli cala il tris al 78' con un colpo di testa ravvicinato, poi Massey - migliore in campo tra i padroni di casa - propizia l'1-3 all'80' con un tiro sul palo che carambola su Davies e infine Carroll mette il punto esclamativo a otto minuti dalla fine con un tocco sottomisura su assist ancora di Chadli.