F1, i 10 Gp più belli di Fernando Alonso

2018-11-13 17:37:03
F1, i 10 Gp più belli di Fernando Alonso
Pubblicato il 13 novembre 2018 alle 17:37:03
Categoria: Formula 1
Autore: Matteo Novembrini

Quattro anni senza un podio, cinque senza una vittoria, sei senza una pole, ma soprattutto dodici anni senza un titolo mondiale. I motivi dell'addio di Fernando Alonso alla F1 stanno tutti in questi numeri, che non rendono giustizia alla carriera di un pilota tra i migliori della sua generazione, e che sicuramente, per scelte di carriera tutt'altro che felici, non ha saputo raccogliere quanto il suo talento gli avrebbe permesso. Ad Abu Dhabi lo spagnolo correrà la sua ultima gara, apprestandosi a scendere in pista per la 314° volta. Queste le sue gare migliori.

10. Gp Spagna 2013Barcellona, sua gara di casa. Fernando infiamma il pubblico sin dal via, quando dalla quinta casella di partenza va subito all'attacco e tra le curve 2 e 3, con una manovra da capogiro, si prende il lusso di passare all'esterno due ossi duri come Raikkonen ed Hamilton. Grande la sua gestione delle gomme, in una corsa ricca di pit-stop: lo spagnolo ne effettuerà ben quattro (siamo nell'anno delle Pirelli usa e getta, che durano una manciata di giri appena), passando al primo Vettel per poi passare Rosberg, issandosi in testa. Vincerà così la sua 32° ed ultima gara a bordo della Ferrari F138.

9. Gp Europa 2007Si corre al Nurburgring, dove va in scena una gara pazza. Piove in Germania ed è caos al primo giro, con Marcus Winkelhock che si ritrova in testa al primo ed ultimo Gp della carriera per aver montato gomme da bagnato prima degli altri, già dopo il giro di formazione. Piove troppo però ed arriva la bandiera rossa: alla ripartenza Alonso prova a contrastare le Ferrari, e si trova tra le due Rosse quando Raikkonen va ko. Massa pare avere la vittoria in tasca, ma nel finale torna a piovere ed i futuri compagni di squadra vanno ai box: la McLaren dello spagnolo si comporta meglio su intermedie, Fernando spinge e nel finale con un gran sorpasso all'esterno passa Massa, con il quale avviene un contatto che porterà ad un litigio in italiano tra i due prima della festa del podio.

8. Gp Italia 2010La prima apparizione a Monza vestito di rosso per Alonso si conclude con una grande vittoria, arrivata davanti a Button ed il compagno Massa. Al sabato lo spagnolo fa la pole, ma la domenica al via Button parte meglio e va in testa, con Nando che rischia l'incidente con Massa; sarà una corsa lunga con i primi tre sempre molto vicini tra loro, con il momento decisivo che arriva ad una quindicina di giri dalla fine: i meccanici Ferrari sono strepitosi e rimandano in pista lo spagnolo davanti a Button, ai box un giro prima. Bella la difesa di Fernando, che non si fa sorprendere a gomme fredde e porta a casa la vittoria davanti ad una Monza in tripudio.

7. Gp Gran Bretagna 2011Nel 2011 Sebastian Vettel e la Red Bull non hanno praticamente rivali, e vinceranno in scioltezza il titolo. A Silverstone, però, la Federazione vieta una tantum le micidiali mappature Red Bull, che così non è imprendibile: gara resa complicata dalla pioggia iniziale e dalla pista che si asciuga a poco a poco, Alonso la interpreta meglio di chiunque altro e sfruttando anche un piccolo problema ai box di Vettel si invola andando a vincere 50 anni dopo Froilan Gonzalez, che nel 1951 aveva regalato sulla stessa pista il primo successo di sempre al Cavallino.

6. Gp San Marino 2005Imola è la quarta gara dell'anno, dove Fernando arriva da leader del campionato grazie ad un 3° posto e due vittorie. La Ferrari e Schumacher sono in difficoltà (appena due punti per il tedesco) ed anche in qualifica sono indietrissimo, ma il campione tedesco fa un capolavoro, recupera e nell'ultima parte di gara si porta negli scarichi della Renault dello spagnolo, che però tiene i nervi saldi e non mette mai una ruota fuori posto, nonostante la scomodissima sagoma di Schumi alle sue spalle; Nando riuscirà a vincere in volata ed a fine anno porterà a casa il primo titolo della carriera.

 

 

5. Gp Corea del Sud 2010Il mondiale 2010 è incandescente e ricco di colpi di scena, ed alla terzultima gara si corre a Yeongam, al debutto in F1; un acquazzone fa partire la corsa dietro la safety car, con Alonso terzo dietro alle Red Bull. Ne uscirà una gara spettacolare, con Webber fuori in avvio per un testacoda e successivo incidente con Rosberg, mentre lo spagnolo lotta ferocemente con Vettel ed Hamilton, e poco dopo aver passato Lewis, arriverà la rottura del motore sulla Rb6 di Vettel, con il ferrarista che ha così via libera. A due Gp dalla fine Alonso è in testa al mondiale, ma non basterà: con la scellerata strategia di Abu Dhabi saranno Vettel e la Red Bull a laurearsi campioni.

4. Gp Malesia 2010Un ritiro tra le migliori gare di sempre? Sì, eccome. Sepang 2010 è roba da palati fini, perchè risultati e sorpassi non sono tutto. Alonso scatta dal fondo per un errore strategico in qualifica della Ferrari, la rimonta è difficile e Fernando riesce a lottare per la bassa zona punti con Button e Massa, fino a quando il motore cede dopo un tentativo di sorpasso sull'inglese. Solo dopo la corsa si saprà che Fernando ha corso tutto il Gp frenando all'antica, con un "colpetto" di gas, in modo da far ingranare la marcia inferiore, per via di un danno alla trasmissione che altrimenti avrebbe mandato in folle il cambio. Il fatto di aver fatto sembrare tutto normale rende grandezza alla gara dello spagnolo, che verrà classificato 13° dopo il ritiro a pochi giri dalla fine.

3. Gp Ungheria 2014Il 2014 è una stagione disastrata per la Ferrari, che assiste impotente al dominio Mercedes. La F14-T salirà appena due volte sul podio, ma nella seconda di queste due occasioni sfiora la vittoria con una gara superba da parte di Alonso: tra pioggia e non pioggia, bandiere gialle e safety car, lo spagnolo si ritrova in testa a pochi giri dalla fine, ed il finale è al cardiopalma con Fernando davanti ad Hamilton e Ricciardo; lo spagnolo ha praticamente finito le gomme ma in un modo o nell'altro, favorito anche dalla pista che non aiuta i sorpassi, riesce a stare davanti; Ricciardo però passa Hamilton a cinque giri dalla fine e sfruttando le sue gomme fresche passa il ferrarista al 67° dei 70 giri previsti. Un sogno che sfuma proprio nel finale, con Nando che chiuderà 2°: sarà il suo ultimo podio.

2. Gp Europa 2012A Valencia, dove va in scena il Gp d'Europa, il pubblico è tutto per Fernando e la sua Ferrari, che però sono costretti a partire dalla sesta fila. Non il massimo su un tracciato cittadino, ma la domenica regala emozioni uniche: Alonso va all'assalto, attacca e sorpassa, ed aiutato dalla safety car torna in lizza per la vittoria; dopo dei bellissimi sorpassi su Schumacher, Webber e Grosjean vuole fare altrettanto con Vettel, ma non ne ha bisogno perchè subito dopo la Red Bull del tedesco si ferma. Alonso va così a vincere di fronte ad un pubblico impazzito, si ferma nel giro d'onore sventolando la bandiera spagnola e sul podio si commuove.

1. Gp Malesia 2012La F2012 comincia il mondiale in modo disastroso, e nella prima gara in Australia Alonso ha chiuso 5°. A Sepang, seconda prova dell'anno, si aspetta di soffrire ancora, ma la domenica piove e succede di tutto: tanti errori, incidenti e safety car, sbagliano tutti ma non Fernando, che riesce a portarsi al comando; tra lui e la vittoria ci si mette la Sauber di Perez, che rinviene minaccioso alle spalle dello spagnolo, fino a quando però va lungo ad una curva: aria per Fernando che deve solo gestire in una Sepang piovosa ma felicissima per lo spagnolo, che scrive la più grande impresa della carriera vincendo in maniera del tutto inaspettata.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it