F1, Gp Russia, Leclerc:"Voglio finire bene questa stagione, poi sarà Ferrari"

2018-09-27 15:44:06
F1, Gp Russia, Leclerc:
Pubblicato il 27 settembre 2018 alle 15:44:06
Categoria: Formula 1
Autore: Matteo Novembrini

Prima dei fatti le parole, come sempre avviene in ogni giovedì pre-gara. Stavolta in Russia tocca a Leclerc, il suo attuale compagno Ericsson, Bottas e Sirotkin, al momento unico pilota russo in griglia.

Comincia Leclerc, alla prima conferenza stampa ufficiale da pilota Ferrari:"Per me il passaggio al Cavallino è ancora molto lontano, intanto devo finire questo campionato, devo migliorare ed è questo l'obbiettivo della Sauber da qui alla fine della stagione. Per quanto riguarda la pista non posso dire molto, non la conosco bene ed è difficile dare un giudizio".

La parola passa al suo compagno Ericsson, che a fine anno lascerà il sedile in Sauber-Alfa Romeo ad Antonio Giovinazzi:"Sono piuttosto deluso, ma comunque contento di restare nel team. Ovvio che voglio correre e dunque e dunque mi guardo intorno, l'obbiettivo è quello di ricominciare a gareggiare e spero di tornare il prima possibile. Non è la fine della storia ma solo di un capitolo, senza dubbio speravo potesse andare diversamente".

 

 

Tocca a Bottas, vincitore qui lo scorso anno, quando colse la sua prima vittoria:"Tornare qui è un piacere, è una nuova sfida. Mi piacerebbe essere in pole per fare una buona partenza, nel 2015 e nel 2016 chi è partito davanti ha fatto risultato. Interessi fuori dalla F1? Sì, ne ho, come tutti credo. Mi piace tenermi in forma, e questo mi aiuta a scacciare lo stress, e voglio passare del tempo con la mia famiglia, dato che ultimamente ho avuto poco tempo libero".

Chiude Sirotkin, al debutto in casa:"E' un piacere gareggiare qui, e sono felice del supporto che sto ricevendo, tutto ciò mi carica perchè è difficile gestire una situazione (quella della Williams) difficile come questa. Onestamente la tensione c'è sempre, l'importante è dare il massimo ogni volta, non credo che il fatto di correre in casa comporti qualcosa di diverso, è come qualsiasi altra gara. In questa pista può andare in molto modi, ci sono tanti fattori che possono decidere, qui è importante partire avanti e la frenata è un fattore da tenere in grande considerazione. Futuro? Non so che accadrà nel 2019, non ho garanzie al momento ma non mi preoccupo". 

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it