F1, Gp Abu Dhabi: le pagelle

2017-11-26 18:05:34
F1, Gp Abu Dhabi: le pagelle
Pubblicato il 26 novembre 2017 alle 18:05:34
Categoria: Formula 1
Autore: Luca Servadei

Le pagelle del Gp di Abu Dhabi 2017

Valtteri Bottas 10

Chiude nella maniera migliore possibile, quantomeno per addolcire il ricordo di questa stagione per lui in agrodolce, tra prima pole e prime vittorie ma anche tra le difficoltà di confrontarsi con un cliente scomodo come Hamilton. Ma oggi (e sabato) è stato il migliore, vittoria più che meritata.

Lewis Hamilton 9

Ci prova nei tre giri a pista libera a disposizione prima della sosta, ma non basta contro un Bottas in piena forma. Resta sempre vicino al compagno ma non è mai in grado di affondare il colpo, le vittorie stagionali restano nove.

Sebastian Vettel 8

Corre nel deserto, non solo perchè si era negli Emirati Arabi ma anche perchè le Mercedes sono troppo veloci per lui ed il resto della compagnia troppo lenti, 55 giri abbastanza noiosi che gli permettono di artigliare il tredicesimo podio dell'anno e di salvare il titolo di vice-campione.

Nico Hulkenberg 8

Rischia di commettere un disastro beccandosi una penalità che avrebbe potuto togliere quei punti fondamentali a Renault per artigliare la sesta piazza nel Costruttori, ma la velocità c'è e riesce a rimediare con un 6° posto che fa centrare l'obbiettivo al suo team. Che dopo questa stagione, deve proprio fargli una statua.

Sergio Perez 8

Finisce con un buon 7° posto un 2017 molto positivo, finendo ancora davanti ad Ocon, uno che gli ha permesso di alzare ulteriormente l'asticella.

Kimi Raikkonen 7

Ricciardo va ko e questo gli facilita il compito nel prendersi la quarta posizione nel campionato Piloti, non che a lui interessi molto come gli interessa relativamente la quarta posizione in gara, voleva almeno il podio ma Seb non è mai alla sua portata.

Max Verstappen 7

L'undercut è un tentativo interessante ma inutile, perchè la Ferrari reagisce subito e Kimi resta davanti. La Ferrari del finlandese gli resta quasi sempre nel mirino ma non ha il passo per attaccarla e chiude 5°.

Esteban Ocon 7

Perez lo batte in gara e di conseguenza anche in campionato, ma quella di oggi resta comunque una buona gara (è 8°) che chiude un'ottima stagione.

Fernando Alonso 7

Principalmente la sua corsa è contro Massa, dopo qualche giro riesce a passarlo ed a mettersi in una buona posizione per prendere dei punti, saluta la Honda con un 9° posto.

Felipe Massa 7

Come prestazione è un grande addio, decimo in prova ed in gara su una pista ben poco adatta alla sua Williams con Stroll asfaltato. Finisce qui l'avventura iniziata nel 2002, corre bene, non sbaglia e fa del suo meglio.

Romain Grosjean 7

Brutta qualifica ma buona gara, risale fino quasi alla zona punti ma non basta per aiutare la Haas, che chiude dunque ottava nella classifica dedicata alle squadre. Bello il duello, vinto, con Stroll.

Daniel Ricciardo 7

Era davanti a Raikkonen e lo sarebbe stato anche in classifica, ma la sua Rb13 si rompe e perde gara e posizione nel mondiale, gli sarebbe piaciuto finire davanti ad una Ferrari in questo 2017. Giustamente deluso una volta fuori dalla macchina.

Stoffel Vandoorne 6

Una corsa nella quale forse avrebbe potuto fare qualcosa di più, quantomeno finire nella zona punti. Invece non è sulle prestazioni di Alonso ed è 12°.

Pascal Wehrlein 6

Fa il suo in quella che potrebbe essere, con una buona probabilità, la sua ultima gara di F1. Qualche posizione guadagnata rispetto alla casella di partenza ed Ericsson ancora battuto.

Brendon Hartley 6

Non riesce ad aiutare il team a difendere la sesta piazza nel Costruttori, ma non era neanche facile nelle sue condizioni partendo dal fondo e con una esperienza così limitata. Finisce 15°:

Carlos Sainz jr 6

Aveva tutto per finire nei punti, ma la squadra commette un grossolano errore al pit stop e la sua corsa finisce nel prato con una ruota mal fissata.

Kevin Magnussen 5

La sua risalita non sarebbe neanche male, ma commette un grave errore girandosi dopo due curve. Brutto modo di finire la stagione.

Pierre Gasly 5

Rovina il suo Gp con un testacoda, ma difficilmente sarebbe arrivato a punti. Si fa battere da Hartley ed anche per lui è impossibile aiutare la squadra a combattere per il Costruttori.

Marcus Ericsson 5

Altra gara deludente, ma più piano di Wehrlein e questo è tutto.

Lance Stroll 4

Fine settimana imbarazzante, il pensionando Massa lo distrugge nel confronto interno, andando a punti mentre lui è 18°, ultimo tra i piloti arrivati al traguardo. Malissimo.

 

Articolo a cura di Matteo Novembrini

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it