Europa League: Valencia a valanga, Liverpool bloccato

2016-02-18 23:23:43
Pubblicato il 18 febbraio 2016 alle 23:23:43
Categoria: Europa League
Autore: Redazione Datasport.it

E' il calcio spagnolo a dominare nell'andata dei sedicesimi di Europa League. Dopo i successi di Siviglia e Villarreal, nelle gare delle 21.05 arrivano anche il trionfale 6-0 del Valencia sul Rapid Vienna e il colpo dell'Athletic Bilbao (1-0 a Marsiglia). L'Augsburg riesce a bloccare sullo 0-0 il Liverpool, stesso risultato con cui termina Shakhtar-Schalke. Successo di prestigio per il Bayer Leverkusen, che vince 1-0 nella tana dello Sporting Lisbona.
 
Il Valencia prova a cancellare con un colpo di spugna tutte le delusioni di una stagione sin qui complicata: al Mestalla la squadra di Gary Neville, che festeggia il 41esimo compleanno e con questo successo rinsalda la sua panchina, travolge un imbarazzante Rapid Vienna con un debordante 6-0. A segno cinque marcatori diversi: Santi Mina con una doppietta, Parejo, Negredo e André Gomes nel primo tempo, Rodrigo completa l'opera all'89'. 
 
E' un trionfo per tutto il calcio iberico, perché anche l'Athletic Bilbao vince 1-0 nella tana del Marsiglia e completa il poker. Al Velodrome decide il capolavoro balistico di Ariz Aduriz, che al 54' sorprende Mandanda con una parabola arcuata da 30 metri. Meno bene il calcio inglese rappresentato dal Liverpool, che non va oltre lo 0-0 in casa dell'Augsburg nella serata del primo ritorno su un campo tedesco di Jurgen Klopp.
 
Bella partita a Lviv tra Shakhtar Donetsk e Schalke 04, ma niente reti. Termina 0-0 nonostante diverse opportunità per i tedeschi, tra cui una punizione a due in area a pochi metri dalla linea della porta; nemmeno l'espulsione di Kucher all'86' sblocca la contesa. Bene l'altra tedesca impegnata in serata: il Bayer Leverkusen passa infatti 1-0 a Lisbona contro lo Sporting e mette in ghiaccio la qualificazione, decide il gol al 26' di Bellarabi su assist dell'ex Roma Jedvaj.
 
Completano il quadro le altre due sfide giocate alle 21.05. Lo Sporting Braga fa il colpo in casa del Sion grazie alle reti di Stojiljkovic e Rafa Silva, inutile il momentaneo pari svizzero dell'ex Genoa Konaté, autore di una pregevole azione personale. Lo Sparta Praga, infine, sfonda al 64' il muro del Krasnodar con il gol di Julis: 1-0 finale e qualificazione ancora in ballo. Appuntamento tra una settimana per capire chi volerà agli ottavi.