Europa League: United da incubo, Siviglia e Dortmund ok

2016-02-18 21:16:08
Pubblicato il 18 febbraio 2016 alle 21:16:08
Categoria: Europa League
Autore: Redazione Datasport.it

La crisi del Manchester United prosegue anche in Europa League. Nell'andata dei sedicesimi i Red Devils cadono 2-1 sul campo dei danesi del Midtjylland: Sisto e Onuachu ribaltano Depay. Nessun problema per i campioni in carica del Siviglia, che stendono 3-0 il Molde con la doppietta di Llorente, e per il Borussia Dortmund, che si aggiudica 2-0 il big match con il Porto. Esultano anche Saint Etienne (3-2 col Basilea) e Anderlecht (1-0 all'Olympiacos).

Reduce dalla sconfitta col Sunderland in Premier - che l'ha portato a -6 dal quarto posto -, il Manchester United sperava di ritrovare morale in Danimarca: in realtà arriva un altro ko, seppur dopo 37 minuti Depay era riuscito a trovare il vantaggio controllando in area un cross Lingard e insaccando di destro. Sul finire di primo tempo il Midtjylland trova il pari grazie ad una super azione personale di Sisto, che si porta a spasso Herrera e poi batte a rete dal limite. Al 77' la beffa per i Red Devils: Onuachu entra in area, torna sul destro e trova il primo palo con un tiro rasoterra.

Conferma invece quanto di buono sta facendo in Bundesliga il Borussia Dortmund: al 6' infila il Porto grazie al guizzo di Piszczek sugli sviluppi di un corner di Mkhitaryan. L'armeno ispira anche la seconda rete dei tedeschi, al 77', giocando una palla a rimorchio che Reus scaraventa in porta. A Siviglia invece i riflettori sono tutti per Fernando Llorente: l'ex Juventus segna prima al 35', con un tiro nell'angolino sull'assist di Vitolo, poi al 49', con un destro violento sul filtrante di Coke. Chiude i conti Gamerio al minuto 72, beffando l'incerto portiere del Molde con un rasoterra incrociato.

Gol e spettacolo anche nelle altre due gare delle 19. Allo Stade Geoffroy-Guichard il Saint Etienne pensa di avere vita facile col Basilea, balzando sul doppio vantaggio grazie a Sall e Monnet-Paquet, ma gli svizzeri recuperano grazie all'ex interista Samuel e al rigore di Janko: il sigillo decisivo per i francesi lo mette Bahebeck al 77', ma il discorso qualificazione è apertissimo. Infine, basta un errore del portiere Jimenez a condannare l'Olympiacos e regalare il successo all'Anderlecht: il gol al 67' è di Mbodji, che approfitta di uno scontro tra l'estremo difensore avversario e il compagno Zdjelar.