Europa League, Sparta Praga-Lazio: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-03-10 23:00:01
Pubblicato il 10 marzo 2016 alle 23:00:01
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Allo Stadion Letna, la Lazio pareggia 1-1 contro lo Sparta Praga nel match di andata degli ottavi di finale di Europa League. Apre le marcature Frydek al 13’ ma Parolo trova il pareggio al 38’. La formazione di Pioli domina per tutta la gara ma manca la rete dell'ipoteca sul passaggio di turno. I biancocelesti però devono fare i conti con la sfortuna: Konko e Basta escono per infortunio, Radu e Bisevac finiscono la gara zoppicando. Tra una settimana all'Olimpico il ritorno, calcio d'inizio alle 19.
 
Nonostante il buono inizio di gara da parte della Lazio che, con un Keita in forma, si riesce a portare davanti alla porta in diverse occasioni, i padroni di casa vengono premiati oltremodo dalla rete del vantaggio. Al 13' il capitano Lafata premia l'inserimento di Frydek che, con uno stop e uno splendido tiro al volo, batte un incolpevole Marchetti. E' il solito Keita che costruisce azioni pericolose per i biancocelesti ma la difesa ceca è attenta e riesce molto spesso ad allontanare il pericolo. Al 25' Costa, terzino di colore dello Sparta, si lamenta con l'arbitro Undiano Mallenco per aver sentito fischi e ululati provenire dal settore ospite; il direttore di gara, dopo aver parlato con i due allenatori, fa riprendere la gara. Al 36' Krejci cerca la porta da dentro l'area ma Marchetti è attento e blocca il tiro. Al 37' Keita vede partire Candreva e lo serve con una sventagliata che taglia tutto il campo; l'esterno, da posizione defilata, riesce a indirizzare verso la porta e Bicik devia in angolo. Sugli sviluppi del corner battuto da Biglia, Hoedt va di testa, il portiere respinge corto e Parolo, da due passi, non sbaglia il tap-in, riportando il risultato in parità. Al 42' Bisevac rischia la frittata con un tocco maldestro davanti a Marchetti ma il portiere è attento e blocca.
 
Nell'intervallo Pioli è costretto a cambiare Konko per un problema muscolare e al suo posto mette Basta. La ripresa prosegue sui binari di fine primo tempo, con la Lazio che gestisce il centrocampo e il gioco. Al 57' Candreva, con una semi-girata al volo in area, scheggia la parte alta della traversa, sfiorando una rete magnifica. Al 65' Basta deve abbandonare il campo a sua volta per un problema fisico; sfortunato il terzino serbo. I biancocelesti sovrastano la formazione ceca ma negli ultimi 15 metri manca sempre la zampata decisiva per trovare la rete della sicurezza. Al 71' il solito Keita, migliore in campo, cerca la porta con un diagonale destro ma il portiere blocca senza grossi problemi. Al 78' lo Sparta Praga si fa rivedere dalle parti di Marchetti: Marecek va al tiro da fuori area ma l'estremo difensore laziale riesce a trattenere la conclusione. Al 88' Candreva cerca ancora una conclusione artistica con una botta da fuori area ma, questa volta, il pallone esce alto sul fondo. E' l'ultima emozione dallo Stadion Letna: la Lazio c'è, la strada verso i quarti è praticabile.