Europa League, Rosenborg-Lazio: formazioni, diretta, pagelle. Live

2015-11-05 23:05:19
Europa League, Rosenborg-Lazio: formazioni, diretta, pagelle. Live
Pubblicato il 5 novembre 2015 alle 23:05:19
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it


Al Lerkendal Stadion di Trondheim, per la quarta giornata del gruppo G di Europa League, la Lazio supera per 2-0 il Rosenborg. Le due reti di Djordjevic siglate nella prima frazione (9 e 29') bastano ai biancocelesti per battere i neo campioni norvegesi, nonostante l'inferiorità numerica per l'espulsione di Keita nel finale. 
 
La Lazio, che deve fare a meno di De Vrij, Felipe Anderson, Milinkovic-Savic, Klose, Biglia, Lulic e Parolo oltre allo squalificato Mauricio, si schiera con il 4-2-3-1 ed in avanti Candreva-Morrison-Kishna a supporto di Djordjevic. I norvegesi rispondono con il 4-3-3 e l'attacco affidato al tridente Mikkelsen-Soderlund-Helland. Primo tempo piacevole e caratterizzato da un ritmo di gioco sostenuto grazie in particolare alla spinta offensiva dei biancocelesti, abili nello stringere i norvegesi nella propria metà campo fin dalle prime battute. Il Rosenborg soffre e fatica ad opporsi all'incedere dei laziali che al 10' sbloccano già il risultato con un secco colpo di testa di Djordjevic su assist di Kishna dalla bandierina. Lenta e macchinosa la manovra dei padroni di casa che dopo lo svantaggio non riescono mai a trovare una reazione capace ad impensierire l'attenta retroguardia capitolina. Ne approfitta così cinicamente la Lazio che al 29' passa ancora con l'attaccante serbo, pronto col mancino a firmare la sua personale doppietta su assist di Onazi
 
Un dominio assoluto quello dei biancocelesti che, consci della propria superiorità, non forzano più il ritmo gestendo il risultato di favore fino al duplice fischio arbitrale. Nella ripresa non cambia sostanzialmente la musica con la Lazio che cerca di amministrare con lucidità e di pungere gli avversari, grintosi ma sempre troppo imprecisi in fase di finalizzazione. Al 56’ una percussione e tiro di Keita impegna alla respinta in angolo il portiere norvegese. Il Rosenborg prova tuttavia una timida offensiva con le iniziative di Soderlund e Jensen, ma senza arrecare comunque alcun danno alla compagine capitolina. All'84' Keita macchia la propria prestazione incassando un cartellino rosso diretto per comportamento scorretto ai danni di Helland. Nonostante l’inferiorità numerica, la Lazio contiene il disperato arrembaggio finale dei padroni di casa e conquista così la meritata vittoria per 2-0. Terzo bottino pieno consecutivo per i laziali che salgono ora a quota 10 in attesa di ricevere il Dnipro. Terza sconfitta di fila invece per i norvegesi, che ristagnano ultimi con solo un punto all'attivo, in attesa della prossima gara interna contro il Saint Etienne.
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it