Europa League: Napoli fuori a testa bassa, festa Plzen

2013-02-22 07:50:01
Pubblicato il 22 febbraio 2013 alle 07:50:01
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Viktoria Plzen-Napoli: cronaca, pagelle e tabellino

Il Napoli perde 2-0 sotto la neve sul campo del Viktoria Plzen ed esce così a testa bassa dall'Europa League. Gli uomini di Mazzarri non riescono nell'impresa di recuperare il 3-0 subito all'andata al San Paolo e, addirittura, subiscono la seconda sconfitta su due gare contro i cechi.

Il tecnico dei partenopei lascia in panchina Cavani inserendo Insigne e Pandev a supporto dell'unica punta Calaiò. Nei primi 45 minuti il Viktoria si rintana nella propria metà campo senza subire perà grandi occasioni. Il più ispirato è Insigne che prova due conclusioni a rete senza trovar fortuna e così il primo tempo termina sullo 0-0.

Nella ripresa Mazzarri inserisce Cavani e Inler per dare una svolta alla gara ma è il Viktoria a passare in vantaggio al 51' con Kovarik che calcia in rete da buona posizione trovando sulla sua strada un De Sanctis in versione calcio saponato. Sotto di un gol, il Napoli si disunisce e subisce addirittura il raddoppio al 74' con il neo entrato Tecl che calcia a giro di destro piazzando il pallone alle spalle di De Sanctis. Nel finale il Plzen sfiora il terzo gol con una traversa colpita da Reznik.

Il Napoli, dunque, è l'unica squadra italiana ad uscire dai sedicesimi di finale dell'Europa League.