Europa League, Midtjylland-Napoli: formazioni, diretta, pagelle. Live

2015-10-23 08:15:00
Europa League, Midtjylland-Napoli: formazioni, diretta, pagelle. Live
Pubblicato il 23 ottobre 2015 alle 08:15:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Midtjylland-Napoli: cronaca, pagelle e tabellino

Il Napoli centra la terza vittoria in altrettante gare di Europa League: i ragazzi di Sarri vincono 4-1 sul campo dei danesi del Midtjylland, salendo a quota 9, sempre al comando del gruppo D. Ci pensa Callejon ad aprire il match, quindi una doppietta di Gabbiadini schianta i padroni di casa. Pusic trova il gol nel finale del primo tempo, quindi Higuain (entrato nella ripresa) firma il definitivo poker azzurro. Al Napoli ora basterà battere il Midtjylland al San Paolo per qualificarsi ai sedicesimi di finale.

Sarri applica un turnover ragionato: dentro Chiriches, Valdifiori, Gabbiadini ed El Kaddouri, riposano Albiol, Hamsik, Higuain e Insigne. Il Midtjylland parte forte, senza timore reverenziale verso il Napoli: il più attivo, e lo sarà per tutto l'incontro, è Royer, con due conclusioni pericolose nel giro di pochi minuti. I partenopei si fanno vedere con El Kaddouri, quindi passano con una prodezza di Callejon: lancio lungo di Koulibaly e tocco al volo di prima intenzione dello spagnolo che supera in pallonetto Andersen per lo 0-1. Il match si placa, ma appena il Napoli accelera arriva il raddoppio: azione avvolgente degli azzurri, cross dalla destra di Allan e spaccata mancina vincente di Gabbiadini, al primo gol in questa Europa League. Lo 0-2 lancia i ragazzi di Sarri: Callejon sfiora il tris in due occasioni, che arriva con un'altra magia, di nuovo Gabbiadini. Mancino col contagiri dal limite, pallonetto vincente che supera Andersen. Partita in ghiaccio: a riaprirla, parzialmente, è Pusic nel finale della prima frazione, bravo a deviare una conclusione innocua di Royer.

Nella ripresa è ancora il Midtjylland a partire con maggiore verve, con la coppia Duelund-Royer ad impensierire la retroguardia azzurra. Ma il Koulibaly di questa sera è un muro, ben coadiuvato da Chiriches. Callejon si fa vedere con un esterno destro di rara bellezza, quindi lo spagnolo fa spazio ad un certo Higuain (e in precedenza capitan Hamsik era entrato per far rifiatare l'onnipresente Allan). Succede poco nel secondo tempo, con il match che pian pianino si spegne. Il Napoli congela la gara mettendo in mostra un ottimo giro palla. Il Pipita prova a farsi vedere cercando spazio in area ma senza fortuna. Al 77' il grande pericolo: Mabil trova un filtrante per Sparv, palla al centro e conclusione a botta sicura di Royer, con successivo grande salvataggio sulla linea di Koulibaly. Ora il Napoli traballa: Mabil centra la traversa con un tiro-cross, Royer spaventa Reina al novantesimo ma a spazzare via le nuvole è il poker di Higuain, dopo un uno-due con El Kaddouri.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it