Europa League: Inter-Tottenham, le pagelle

2013-03-15 08:00:47
Pubblicato il 15 marzo 2013 alle 08:00:47
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Inter-Tottenham: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Inter-Tottenham, terminata 4-1.

INTER

Handanovic 7 Tiene in piedi l'Inter nel momento del bisogno: inoperoso per larghi tratti dell'incontro, sfodera due interventi da campione. La solita certezza.
Ranocchia 6.5 Come il "vecchio" Materazzi nel momento del bisogno: entra negli ultimi minuti per fare la boa al centro dell'attacco nerazzurro. Funziona, tant'è che contribuisce al gol di Alvarez.
Jonathan 7 La sorpresa di serata: impresentabile negli ultimi appuntamenti e canzonato dal popolo nerazzurro. Il brasiliano sfodera una prestazione che non ti aspetti: sempre attento e propositivo.
Chivu 7 Torna indietro nel tempo giocando una gara perfetta: recuperi, chiusure, anticipi, scivolate e tanta concentrazione. Da parecchio non lo si vedeva così.
Juan 6.5 Soffre con Adebayor, non certo l'ultimo arrivato: sgomita, lotta, sbaglia, recupera. Bisogna puntare su di lui, la stoffa e il fisico ci sono, va sgrezzato.
Cambiasso 7 Se il calcio fosse fatto di soli inserimenti offensivi lui sarebbe nell'Olimpo del pallone: si butta dentro ogni volta che può con intelligenza. Stremato, tiene botta con esperienza.
Guarin 5 Nota stonata: nel primo tempo sbaglia tanto e appare un pesce fuor d'acqua. Si incaponisce in dribbling velleitari e finisce spesso col perderla. Sostituito a venti dal termine, pare non abbia digerito il cambio: un po' di autocritica non farebbe male.
Zanetti 7.5 Pochi mesi ai quarant'anni e una partita monstre: 120 minuti ad altissimo livello come terzino sinistro. Dalla sue parti non si passa, prova anche a spingersi in avanti, guadagnando la punizione da cui nasce il 3-0. Chapeau.
Benassi 6 Entra al posto di Kovacic: si fa sorprendere da Dembelè in occasione dell'azione che porta al gol del Tottenham, ma tutto sommato gioca una gara all'arrembaggio, nonostante la giovane età e la praticamente nulla esperienza in situazioni del genere.
Kovacic 7 Così così nel primo tempo, sale in cattedra nella ripresa, quando sforna assist e passaggi filtranti. E' costretto ad abbandonare per un leggero infortunio. Dopo un po' di passaggi a vuoto il giovanissimo croato dimostra che il suo acquisto non è stato un errore.
Alvarez 7 Entra e ha il merito di firmare il gol del 4-1, che riapre il discorso qualificazione. Servirebbe maggiore convinzione nei propri mezzi e più concretezza con il sinistro.
Gargano 6.5 Tanti errori in fase di impostazione, come spesso capita: ma corre ovunque, neutralizzando parecchie azioni del Tottenham.
Cassano 8 La condizione fisica non è quella dei giorni migliori: sistematicamente recuperato in velocità. Ma dal suo genio nasce l'Inter: un gol, l'assist ad Alvarez, la punizione da cui nasce il 3-0 e decine di palloni deliziosi scodellati in mezzo. Partita eccellente, da trascinatore per 120 minuti.
Palacio 8 Un assist, una traversa, un gol, l'ottavo e tanta corsa per tutti i centoventi minuti: gioca da centravanti vero, dando l'idea di poter essere sempre pericoloso.
All. Stramaccioni 7.5 Si riprende l'Inter, anche se non ha centrato fino in fondo l'impresa. La squadra lo segue, dimostrando di credere nella rimonta. Rivitalizza le risorse (poche) a disposizione, sfoderando una gara al di là di ogni aspettativa. Che questo successo gli serva come corroborante per il campionato.

TOTTENHAM HOTSPUR

Friedel 5.5 - Vertonghen 5 - Naughton 5.5 - Walker 5 - Caulker s.v. - Gallas 4 - Lennon 5 - Sigurdsson 6 - Livermore 4.5 - Holtby 5 - Holtby 5 - Parker 5 - Adebayor 6.5 - Defoe 4.5 - Dembele' 5.5. All. Villas Boas 4.