Europa League: l'Inter sfiora l'impresa ma è fuori

2013-03-15 08:00:13
Pubblicato il 15 marzo 2013 alle 08:00:13
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Inter-Tottenham: cronaca, pagelle e tabellino

Un miracolo sfiorato, sfumato proprio sul più bello, dopo una battaglia di 120 minuti. L'Inter batte 4-1 il Tottenham dopo i supplementari nel ritorno degli ottavi di Europa League, ma non basta: a passare il turno è la squadra di Villas Boas. Ai nerazzurri di Stramaccioni resta la consolazione di uscire dalla competizione a testa alta.

Dopo il pesante 0-3 dell'andata a Londra, l'Inter è chiamata alla rimonta impossibile. Ma alla squadra di Stramaccioni si chiede soprattutto una prova d'orgoglio dopo il brutto ko di domenica scorsa in campionato a San Siro contro il Bologna. E la risposta arriva sul campo. I nerazzurri sono in palla e trovano il vantaggio al 20': Jonathan innesca Palacio sulla destra, l'argentino crossa sul secondo palo per Cassano che, tutto solo, insacca di testa. I tifosi ora ci credono e sei minuti dopo l'Inter sfiora addirittura il raddoppio: altra palla dentro di Cassano per Palacio che tenta il pallonetto, Friedel è battuto ma la palla si stampa sulla parte superiore della traversa. Il Tottenham difende altissimo ed è svagato, ma prima del riposo ha l'occasionissima per pareggiare: svarione di Juan Jesus che regala palla ad Adebayor, l'attaccante togolese tenta il pallonetto su Handanovic, ma la palla termina fuori.

La prima occasione della ripresa capita ancora sui piedi di Adebayor: il togolese brucia Juan Jesus e mette al centro per Defoe, il cui sinistro viene rimpallato. Ma il Tottenham dietro è impresentabile e al 52' l'Inter raddoppia. Cambiasso ruba palla a metà campo, avanza e serve in profondità Palacio che, tutto solo, mantiene la calma davanti a Friedel e lo batte con un diagonale angolato. Ora la squadra di Stramaccioni ci crede e ha più di mezz'ora di tempo per trovare il terzo gol e portare il match ai supplementari. E il terzo gol arriva al 75'. Zanetti si procura una punizione dai venti metri, sulla palla va Cassano che lascia partire un destro velenoso, sulla traiettoria c'è Gallas che svirgola incredibilmente: la palla si infila nell'angolo basso con Friedel immobile. San Siro esplode di gioia: ribaltato lo 0-3 di White Hart Lane. Finale da brividi: all'85' siluro di destro di Naughton e strepitoso intervento di Handanovic che si salva in corner. Al 92' clamorosa palla gol per Cambiasso che riceve da Cassano e, tutto solo davanti a Friedel, spara col sinistro in diagonale: la palla esce di un niente. Si va ai supplementari.

Avvio rabbioso del Tottenham: Handanovic si salva su un colpo di testa di Vertonghen, poi Gallas manda incredibilmente a lato di testa da due passi. Il gol della squadra di Villas Boas è nell'aria e arriva al minuto 96: sinistro di Dembelé, Handanovic si distende ma non trattiene e Adebayor anticipa tutti insaccando facilmente in spaccata da due passi. Ma non è finita: l'Inter ci crede ancora e, nonostante la stanchezza, crea occasioni a raffica. Al minuto 110 Cassano, ispiratissimo, crossa a centro area e trova il colpo di testa vincente di Alvarez. Finale arrembante dei nerazzurri, ma il sogno finisce dopo due minuti di recupero.