Europa League, Fiorentina-Tottenham: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-02-19 09:00:29
Pubblicato il 19 febbraio 2016 alle 09:00:29
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

La salita è dura, non impercorribile. Nell'andata dei sedicesimi di finale di Europa League, la Fiorentina pareggia 1-1 contro il Tottenham al Franchi e si proietta con speranza al ritorno a White Hart Lane: primo tempo di marca inglese con il gol su rigore di Chadli al 37', nella ripresa ottima reazione dei viola che pareggiano al 59' con il gran sinistro di Bernardeschi e poi sprecano tanto. Gara di ritorno prevista per il 25 febbraio alle 21.05.
 
Sousa schiera una formazione francamente incomprensibile: spazio a molte seconde linee in vista del campionato (solito peccato del nostro calcio), con Ilicic a supporto di Zarate unica punta. Finiscono in panchina sia Kalinic che Babacar, scelta che si rivela un errore. Il Tottenham, che lascia inizialmente fuori Kane e inserisce il coreano Son al centro dell'attacco, prende subito le redini del gioco ma non riesce ad impensierire Tatarusanu: la prima conclusione pericolosa arriva al 26', con Eriksen che s'accende e spara di destro trovando attento il portiere rumeno. 
 
La Fiorentina si scuote e al 32' è Bernardeschi a divorarsi la più clamorosa delle palle gol: cross perfetto di Ilicic, il 10 viola s'impappina davanti a Vorm e spreca. Gol sbagliato, gol subito: al 36' Davies s'incunea nella retroguardia viola e trova l'ingenuo fallo di Tomovic. L'arbitro Zwayer non ha dubbi (e forse qualcuno dovrebbe averlo) e assegna un rigore che Chadli trasforma con freddezza. Ma anche in chiusura di frazione la Fiorentina potrebbe pareggiare, se Zarate non sparasse in curva col destro su centro interessante di Blaszczykowski.
 
La ripresa è allo stesso modo emozionante, ma stavolta le occasioni sono quasi tutte di marca viola. Al 47' viene annullato un gol a Son Heung-Min per fuorigioco, mentre al 54' Tatarusanu è bravo a respingere in angolo sul timido sinistro di Chadli: qui finisce la gara offensiva del Tottenham, che subiscono il furioso e coraggioso rientro viola. E' Bernardeschi a riscattare il clamoroso errore della prima frazione con un bolide sinistro leggermente deviato che s'insacca all'incrocio: al 59' è 1-1.
 
Sousa inserisce finalmente Kalinic per un Ilicic discontinuo e la manovra viola ne giova. Non ne giova, in favore della Fiorentina, il punteggio: tante le occasioni fallite dai padroni di casa, clamorosa soprattutto quella che capita al 90' sulla testa di Gonzalo Rodriguez che manda a lato. Finisce dunque con un pareggio con reti, non certo il punteggio ideale per volare sicuri verso Londra: è lo stesso del sedicesimo dell'anno scorso, ma a campi invertiti. Non è di buon auspicio, ma questa Viola ha le carte in regola per farcela.