Europa League: Dortmund e Siviglia avanti tutta

2016-03-17 23:25:37
Pubblicato il 17 marzo 2016 alle 23:25:37
Categoria: Europa League
Autore: Redazione Datasport.it

Nessuna sorpresa o quasi nelle sfide di ritorno degli ottavi in Europa League. Il Borussia Dortmund vince anche a Londra col Tottenham, 2-1, mentre il Siviglia stende 3-0 il Basilea dopo lo 0-0 in Svizzera. Il Manchester United non riesce a ribaltare lo 0-2 di Anfield Road: passa il Liverpool con l'1-1 di stasera. L'Anderlecht di Okaka va fuori con lo Shakhtar mentre lo Sporting Braga ribalta lo 0-1 di Istanbul battendo 4-1 il Fenerbahce. I baschi dell'Athletic Bilbao escono vivi dal derby iberico col Valencia: dopo l'1-0 del San Mamès, la squadra di Valverde perde 2-1 al Mestalla ma è sufficiente un gol del solito Aduriz. Il Villarreal invece, forte del 2-0 dell'andata, esce indenne dalla BayArena e con lo 0-0 col Leverkusen prosegue l'avventura europea.

Il Borussia Dortmund va ai quarti di finale a vele spiegate: la squadra di Tuchel, dopo il 3-0 in Germania, supera il Tottenham anche a White Hart Lane, 2-1. Il grande protagonista è il solito Pierre Aubameyang, doppietta, mentre Son segna per gli Spurs a match già deciso. Tutto facile anche per il Siviglia che travolge 3-0 il Basilea al Sanchez Pizjuan dopo lo 0-0 del St. Jakob. Andalusi avanti con l'incornata dell'ex milanista Rami, poi si scatena Gameiro che firma la doppietta prima dell'intervallo.

Ad Old Trafford il Manchester United non riesce a compiere l'impresa di ribaltare lo 0-2 di Anfield Road col Liverpool. I Red Devils, sempre senza Rooney, vanno in vantaggio con Martial su calcio di rigore ma allo scadere del primo tempo è Coutinho a gelare lo stadio con la rete dell'1-1. Capolavoro dell'ex interista che sfonda a sinistra, salta Varela e poi beffa De Gea con un tocco delizioso sul primo palo. A Bruxelles lo Shakhtar Donetsk vince 1-0 con la rete di Eduardo al 93' e bissa il successo per 3-1 dell'andata contro l'Anderlecht di Stefano Okaka, eliminato.

Al Mestalla il Valencia scende in campo per ribaltare la sconfitta 1-0 patita al San Mamès di Bilbao e la gara si mette subito bene per la squadra di Gary Neville che al 13' va a segno col talento Santi Mina, bravo ad insaccare dopo la respinta del portiere su tiro di Negredo. Prima dell'intervallo, al 37', i padroni di casa raddoppiano con un gran colpo di testa di Santo su cross di Gayà e a questo punto sarebbe fatta per la qualificazione. Nella ripresa però il Bilbao ha una reazione e al 76' trova il gol che gela il Mestalla: cross da destra, tacco di Raul Garcia e deviazione sporca del bomber Aduriz, ex della gara, che realizza il 2-1. Nel finale il Valencia si butta in avanti ma la porta di Herrerin non viene più violata e così sono i baschi a passare.

Alla BayArena il Leverkusen è chiamato ad un'impresa dopo lo 0-2 patito al Madrigal e infatti la rimonta non riesce ai tedeschi che devono lasciare il passo al Villarreal. Il 'sottomarino giallo' mantiene lo 0-0 anche se sfiora in più occasione la rete vittoria con Soldado, Trigueros e Bakambu, il protagonista dell'andata con la doppietta decisiva. Riesce invece l'impresa allo Sporting Braga che, battuta 1-0 ad Istanbul, supera 4-1 il Fenerbahce staccando così il pass per i quarti. Prima dell'intervallo Potuk pareggia la rete di Hassan tenendo davanti la formazione del Bosforo ma nella ripresa i lusitani si scatenano e mettono la freccia: Josuè fa 2-1 su rigore, poi segnano Stojiljkovic e Silva per la festa lusitana. Il Fenerbahce chiude in otto (tre espulsi) e saluta il torneo.