Editoriale: il colpo dell\'Inter e l\'errore della Juve

2011-01-30 21:18:29
Pubblicato il 30 gennaio 2011 alle 21:18:29
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it



Tratto dal blog di Mister X


Gli sono bastati venti minuti con la maglia dell'Inter per segnare due gol, l'uno più bello dell'altro, procurare a Eto'o il rigore della vittoria sul Palermo, mandare in visibilio milioni di tifosi nerazzurri e gonfiare il fegato ad altrettanti sostenitori juventini. Perché ha un bel dire Marotta che prendere Giampaolo Pazzini sul mercato di gennaio per i bianconeri era praticamente impossibile, considerata la sua valutazione (12 milioni in contanti e il cartellino di Biabiany al prezzo di 7 milioni di euro).

Ma può una società spendere in estate 13 milioni di euro per Martinez, con tutto il rispetto per Martinez e lasciarsi sfuggire Pazzini così? No, non può. Ecco perché, mentre gli echi del Super Show di San Siro rimbomberanno anche domani, la domanda della gente juventina è sempre la stessa: ma sul mercato, i nostri ci sono o ci fanno? Anche perché Pazzini ha candidamente confessato: "La Juve non mi ha voluto abbastanza".

L'Inter, invece, l'ha voluto eccome. Ranocchia, Kharja, Pazzini e i giovani Knasmullner e Spendlhofer. La sessione invernale ha letteralmente ribaltato la strageia impostata in estate: zero acquisti e via Balotelli, nonostante Benitez avesse chiesto tre rinforzi di qualità. Branca ha sottolineato che lo spagnolo voleva giocatori diversi da quelli arrivati ora. Tant'è. L'importante è avere corretto la rotta. La differenza si vede. E la vede anche la Juve.

di Xavier Jacobelli
direttore www.quotidiano.net
http://club.quotidiano.net/blog/mister_x