De Laurentiis: "Juventus-Napoli un kolossal, come il Gladiatore"

2016-02-12 11:54:27
Pubblicato il 12 febbraio 2016 alle 11:54:27
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Mancano ancora 13 giornate, 39 punti. A Torino non si deciderà il campionato". Ne è convinto Aurelio De Laurentiis che, alla vigilia di Juventus-Napoli, cerca di togliere un po' di pressione alla squadra di Sarri ma ammette che la sfida con i bianconeri non può essere considerata come tutte le altre: "La partita me la immagino come un film storico, come il Gladiatore: Ridley Scott sarebbe perfetto. Provo un senso di grande solidarietà con Napoli e i napoletani che vivono questo momento con un sentimento straordinario. Qualcosa che non si provava più dai tempi di Maradona - dice il patron degli azzurri in un'intervista a La Stampa -. E io mi sento come uno che ha fatto elementari, medie, liceo e università in un lampo. Me li ricordo ancora gli sputi presi dai tifosi del Martina Franca quando il Napoli stava in Serie C".

Ovviamente uno dei giocatori più attesi è Gonzalo Higuain, capocannoniere indiscusso con 24 gol in 24 partite. De Laurentiis coccola il Pipita: "Maradona è stato il più grande di sempre, più di Pelé. Higuain ha una mentalità vincente straordinaria che mette al servizio della squadra. La sua forza è la famiglia che gli sta intorno, un gruppo eccezionale. Se rimarrà qui? E' arrivato che era un ragazzo, se resta con noi altri tre anni avrà una consacrazione che difficilmente potrà trovare altrove. Può fare la storia come Maradona".