Dazn, problemi all'esordio: ecco cosa è successo

2018-08-20 11:22:50
Dazn, problemi all'esordio: ecco cosa è successo
Pubblicato il 20 agosto 2018 alle 11:22:50
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport

Basta aprire twitter e dare uno sguardo in giro con l'hashtag #Dazn per capire che qualcosa non ha funzioato. Prima Lazio-Napoli, poi Sassuolo-Inter (prima vero risultato a sorpresa della stagione) e Parma-Udinese. Il battesimo di fuoco della nuova piattaforma streaming di Perform è stato al di sotto delle aspettative. Certo, i problemi di connessione dati in Italia sono risaputi, ma il problema non era strettamente legato alla velocità della rete. È chiaro che collegarsi con una connessione non performante non è la strada giusta, ma i problemi sono stati riscontrati anche da utenti con la fibra ottica. Il problema, in realtà, è di tutta l'infrastruttura italiana che non è all'altezza dei principali Paesi europei. E non regge neanche il paragone con Netflix, avanzato da qualcuno per sostenere la tesi che lo streaming funzioni bene. La principale differenza è che Netflix non produce contenuti live e quindi non ha un traffico concentrato in un breve lasso di tempo ma distribuito in tutto l'arco della giornata. E in virtù di questo ha avuto anche la possibilità di piazzare una copia dei propri contenuti su numerosi server dello Stivale in maniera tale da facilitare la distribuzione. Ecco perché le due realtà non possono essere messe a confronto

 
 

I disagi più gravi sabato sera nell’anticipo tra Lazio e Napoli con il flusso di immagini che si bloccava continuamente e anche tanti problemi anche nell’accesso alla piattaforma. Domenica le cose sono andate leggermente meglio. Durante Sassuolo-Inter il video si bloccava mediamente ogni dieci minuti e per una quindicina di secondi per poi riprendere. Salvo ogni tanto saltare a piè pari in avanti di qualche minuto. Questa la spiegazione fornita da Dazn: “È stato un buon inizio di stagione per la trasmissione della Serie A su Dazn, l’appuntamento più seguito finora sulla piattaforma a livello mondiale. Un numero record di appassionati si è collegato per vedere la propria squadra del cuore cominciare la corsa verso la cima della classifica. Questo è stato un weekend storico per lo streaming di contenuti sportivi, che ha segnato l’inizio di un nuovo modo di guardare lo sport per i tifosi italiani. Sappiamo che sabato sera alcuni utenti, una piccola parte delle centinaia di migliaia di spettatori, hanno registrato delle interruzioni. Siamo intervenuti prontamente e abbiamo risolto la situazione in vista delle partite di domenica sera, la cui trasmissione si è svolta senza particolari problemi. Complessivamente, il risultato del weekend è positivo. Tuttavia vogliamo continuare a migliorarci e stiamo lavorando per perfezionare il servizio. Adesso siamo concentrati proprio su questo, e stiamo facendo tutto il possibile per offrire ai tifosi la migliore esperienza di visione: un’esperienza accessibile, conveniente e flessibile”.

Un tentativo di minimizzare la cosa legittimo da parte dell’ufficio stampa del canale e che sarà perdonato solo a patto che già dalla prossima settimana (con Napoli-Milan sabato 25 alle 20.30, Spal-Parma domenica 26 alle 18 e Frosinone-Bologna alle 20.30) le cose vadano meglio. Per davvero, però.

 
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it