Cremonese-Virtus Entella 2-1: il racconto della partita

Pubblicato il 8 dicembre 2020 alle 11:00:46
Categoria: Serie B
Autore:

Allo scontro salvezza dello stadio Giovanni Zini di Cremona si gioca la decima giornata di Serie B. La penultima Virtus Entella sfida la Cremonese in ultima posizione. L’incontro si disputa sotto una pioggia battente ed entrambe le formazioni cercano la prima vittoria in campionato; alla fine la spuntano i padroni di casa imponendosi per 2-1: l’autogol di Valzania ha risposto alla doppietta di Strizzolo. Se non fosse che siano andati in rete solo giocatori grigiorossi, la squadra di Vincenzo Vivarini (sostituito nuovamente dal suo vice Milani) esce dal campo sconfitto ed in coda alla classifica con quattro punti, in concomitanza con l’Ascoli. I giocatori biancocelesti rimangono in partita fino all’ultimo secondo e costruiscono le migliori occasioni con Schenetti (azione personale dopo soli dodici secondi) e poi un doppio Brunori che non inquadra la porta per pochi centimetri. Per la formazione di Chiavari, il cambio di allenatore non ha dato la svolta auspicata dalla società, incarnata dal primo tifoso Antonio Gozzi. Proprio quest’ultimo, è intervenuto pubblicamente dichiarando: “Non voglio che nessuno che lavora nel mondo Entella sia minimamente rassegnato. Dal management, che gode della mia totale fiducia a chi non ha ancora giocato un minuto. Siamo dei combattenti e questo lo si dimostra quando la strada è in salita”. Il presidente della Virtus Entella ha poi trattato l’argomento infortuni con una conclusione all’insegna dell’ottimismo, rinnovando la fiducia in mister Vivarini. La prossima giornata, nella giornata di sabato alle ore 14:00, vedrà i Diavoli Neri ospitare al Comunale l’Empoli di Alessio Dionisi; in piena lotta promozione, gli azzurri sono una squadra competitiva e preparata. L’Entella, dal canto suo, cercherà di recuperare il giovane centrocampista Brescianini, ma soprattutto bisogna fare in modo di ritrovare una migliore condizione fisica generale. Questo è il compito di mister Vivarini, il quale deve anche definire un undici ideale perché troppi cambi non fanno bene ai suoi ragazzi: la continuità sarà un fattore decisivo nel riscatto dei chiavaresi. Continuità che deve però portare a risultati; infatti anche solo muovere la classifica può essere un aiuto per togliersi dalla zona calda: la salvezza è l’unico obiettivo.

Mattia Romaniello

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it