Cori razzisti: Keita sta con Koulibaly

2016-02-05 08:00:00
Pubblicato il 5 febbraio 2016 alle 08:00:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Uno spettacolare turno infrasettimanale di serie A è stato purtroppo segnato dall'ennesimo episodio di razzismo, col difensore del Napoli Koulibaly vittima dei buuu di alcuni tifosi presenti all'Olimpico e la conseguente sospensione della gara da parte dell'arbitro Irrati. Il giorno dopo il difensore partenopeo, bersaglio di questa gente incivile come furono in passato Zoro, Balotelli e Boateng, ci ha tenuto a ringraziare tutti per la solidarietà ricevuta.

"Stasera voglio ringraziare tutti per i messaggi di solidarietà che mi sono arrivati. Voglio ringraziare anche i giocatori della Lazio, ma soprattutto l'arbitro Irrati per il suo coraggio. Ringrazio i miei compagni di squadra, la società e i nostri tifosi che sono stati di un grande sostegno contro questi brutti cori!", il post sul suo profilo Instagram del difensore senegalese.

Tra i tanti messaggi di affetto per Koulibaly, va sottolineato quello di Balde Keita, attaccante di colore della Lazio che su Instagram ha postato una foto di lui e l'avversario del Napoli abbracciati con una frase molto importante: "Questo gioco è molto di più che nero bianco o verde! Tanta ammirazione per te amico!".