Coppa di Germania: Bayern Monaco ai quarti col minimo sforzo

2015-12-16 08:00:00
Pubblicato il 16 dicembre 2015 alle 08:00:00
Categoria: Notizie Bundesliga
Autore: Redazione Datasport.it

Gli ottavi di finale di Coppa di Germania si aprono con l'inaspettato successo del Werder Brema in casa del Borussia Moenchengladbach: 4-3 per i biancoverdi e undici di Schubert eliminato dopo l'uscita di scena dall'Europa e il 5-0 in Bundesliga subito dal Bayer Leverkusen. Aspirine che avanzano grazie al 3-1 in rimonta sui semiprofessionisti del Unterhaching, mentre al Bayern Monaco basta un gol di Xabi Alonso per avere la meglio sul Darmstadt.

Guardiola non rinuncia al suo undici migliore, con Lewandowski al centro dell'attacco supportato da Coman e Muller: il Bayern però fatica a trovare gli spazi e per trovare il vantaggio serve una magia di Xabi Alonso che al 40' calcia al volo di controbalzo dal limite dell'area e batte Mathenia indirizzando il pallone all'angolino alto. Lewandowski e Muller si mangiano il raddoppio ma il Darmstadt non punge mai e Lahm e soci possono controllare senza patemi fino alla fine: da segnalare solo una rovesciata di Coman sventata in angolo da Mathenia.

Per lo spettacolo bisogna andare allo "Stadion im Borussia-Park" dove il Moenchengladbach è chiamato a riscattare l'uscita dall'Europa (quarto posto nel girone di Champions e mancato accesso anche in Europa League) e il pesante 5-0 subito a Leverkusen nell'ultimo turno di Bundesliga. A fare festa, invece, è il Werder Brema che si impone per 4-3 al termine i una partita rocambolesca: nonostante la grande partenza dei biancoverdi è Stindal ad aprire le marcature al 31' sfruttando un bell'assist di Hazard.

Nella ripresa l'undici di Skripnik non si perde d'animo e in poco più di cinque minuti ribalta il risultato: al 52' Sternberg pareggia infilando Sommer a fil di palo mentre al 58' è Verstegaard a firmare il 2-1, ribattendo in rete un meraviglioso calcio di punizione di Grillitsch terminato sul palo. Hrgota ristabilisce l'equilibrio al 74' ma Pizarro non gli dà neppure il tempo di esultare perché al 75' firma il 3-2 Werder ribattendo in rete un tiro di Oztunali. Vittoria in archivio quando tre minuti più tardi Ujah mette dentro il 4-2, ancora Hrgota accorcia ma al 94' non c'è più tempo per il Gladbach per completare la rimonta.

Vince in rimonta anche il Leverkusen: incredibilmente sotto dopo 27' contro l'Unterhaching, formazione di quarta serie, le Aspirine replicano con il Chicharito Hernandez al 31' prima del vantaggio firmato da Kissling nella ripresa. Serve però l'espulsione di Taffertshofer (due gialli in otto minuti) per spianare la strada ai rossoneri che chiudono i conti solo all'83' con la rete di Bellarabi. Vittoria esterna, infine, per l'Heidenheim (seconda serie) che espugna il campo dell'Aue (terza divisione) grazie alle reti di Feick e Schnatterer.