Champions: Ronaldo e Real nella storia, 8-0 al Malmoe

2015-12-09 08:00:41
Pubblicato il 9 dicembre 2015 alle 08:00:41
Categoria: Notizie Champions League
Autore: Redazione Datasport.it

Notte di record per il Real e Ronaldo. Il portoghese sigla un poker nel successo per 8-0 delle Merengues (già prime) contro il Malmoe nell'ultima gara del Gruppo A di Champions League e diventa il miglior marcatore di sempre con 11 reti nella fase a gironi. Il Real eguaglia il più ampio successo che finora apparteneva al Liverpool (8-0 al Besiktas nel 2007). Il Psg, con Lucas e Ibra, batte 2-0 lo Shakhtar, qualificato comunque in Europa League.

Nonostante la sicurezza del primo posto, Benitez manda in campo il trio delle meraviglie composto da Ronaldo, Benzema e James Rodriguez. Passano 12 minuti e i Blancos sono già in vantaggio con Benzema che mette dentro da pochi passi il tentativo di Isco respinto sulla linea. Il francese si ripete al 24' con una girata di testa su cross di Ronaldo. CR7 mette la firma sul match con una punizione dalla distanza con papera di Wiland. Il portoghese si divora il poker calciando alto nel finale di frazione da pochissimi passi.
 
A inizio ripresa Ronaldo si riscatta appoggiando prima in rete il pallone del 4-0 e poi quello della tripletta personale che gli permette di entrare ancora di più nella storia della Champions League. Il portoghese, infatti, raggiunge quota 10 reti segnate nella fase a gironi superando il precedente record da lui stesso detenuto in coabitazione con Luiz Adriano (con lo Shakhtar nel 2014/2015) a quota 9. Non contento, CR7 firma il poker con un tocco rapace sotto misura e diventa il primo giocatore del Real a segnare 4 gol in una sola partita di Champions. La difesa del Malmoe fa acqua da tutte le parti e al 70' arriva addirittura il 7-0 firmato dall'ex interista Kovacic che spedisce in rete una respinta corta della retroguardia svedese. Tempo di rimettere la sfera in mezzo al campo ed ecco che arriva l'ottava rete firmata da Benzema, alla tripletta personale. E' l'ultima emozione del match. Il Real eguaglia il record di vittoria più larga in Champions League detenuto dal Liverpool che sconfisse sempre 8-0 il Besiktas il 6 novembre 2007. La squadra di Benitez chiude al primo posto mentre il Malmoe esce mestamente di scena

Al Parco dei Principi Blanc lascia in panchina Cavani e Di Maria schierando il tridente composto da Lavezzi, Ibrahimovic e Lucas. Dopo appena 4 minuti lo Shakhtar si divora il gol dell'1-0 con Eduardo a tu per tu con Trapp. Al 9' è Ibra a fallire incredibilmente l'appuntamento servito da un pessimo disimpegno del portiere ucraino Kanibolotsky. Nel secondo tempo la formazione di Blanc passa in vantaggio con un destro preciso di Lucas su assist di Ibrahimovic al 57'. Lo svedese non sembra in serata e al 76' appoggia a lato da due passi un pallone soltanto da spedire in rete. L'ex bomber di Inter e Milan però si riscatta all'86' quando trova il gol con un piattone sul primo palo. Il Psg si qualifica come seconda squadra del girone a quota 13 dietro al Real mentre lo Shakhtar chiude terzo e accede all'Europa League. Gli ucraini hanno infatti 3 punti come il Malmoe ma sono in vantaggio negli scontri diretti.