Champions, Real Madrid-Roma: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-03-08 22:40:01
Pubblicato il 8 marzo 2016 alle 22:40:01
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Real Madrid-Rom: la cronaca minuto per minuto

La Roma esce dalla Champions League con qualche rimpianto di troppo. Nel ritorno degli ottavi di finale il Real Madrid bissa il 2-0 dell'andata all'Olimpico con le reti del solito Cristiano Ronaldo e di James Rodriguez: quarti conquistati per la squadra di Zidane, che prima di andare a segno col portoghese aveva rischiato lo svantaggio in almeno tre occasioni, clamorosamente fallite da Dzeko e Salah. Passa la squadra più forte, ora i giallorossi si concentreranno sulla corza al terzo posto in campionato.

In pochi, però, avrebbero pronosticato una partita simile: il Real ovviamente non cambia il suo stile di gioco ma conferma enormi difficoltà nei meccanismi difensivi, la Roma ha l'opportunità di riaprire la contesa ma la butta più volte al vento, e alla fine la sua eliminazione è giustissima. Spalletti prova a giocarsela con il trio Salah-Perotti-El Shaarawy alle spalle di Dzeko, restano fuori gli infortunati Rudiger e Nainggolan; anche le Merengues hanno i loro cerotti, Zidane schiera Casemiro in cabina di regia e sopperisce all'assenza di Benzema con il rientrante Bale.

E' il Real a prendere da subito le redini della gara, la Roma attende con grande ordine e pensa alle ripartenze: prima opportunità per i padroni di casa al 7' con il triangolo Marcelo-Ronaldo chiuso a lato dal brasiliano, ma al 14' sono i giallorossi a terrorizzare il Bernabeu. Salah scappa a tutta velocità, mette in mezzo per Perotti che fa il velo e assiste Dzeko: sinistro del bosniaco e palla clamorosamente fuori dallo specchio. Non basta, perché nella prima frazione la squadra di Spalletti si permette il lusso di fallire ancora: al 28' filtrante pregevole di Dzeko per Salah che aspetta a calciare e poi mette sull'esterno della rete graziando Keylor Navas.

Tante anche le occasioni per il Real, ad essere onesti, ma anche la serata offensiva di Ronaldo e compagni non sembra ottimale: Szczesny fa più volte un figurone sulle bordate delle Merengues. La ripresa sembra simile, ma alla lunga i padroni di casa hanno il sopravvento: nell'intervallo Spalletti lascia negli spogliatoi uno spento Pjanic e inserisce Vainqueur, il Real preme ma al 51' è ancora Salah a divorarsi lo 0-1 sparando a lato a tu per tu con Keylor Navas. Il portiere costaricano è bravo a respingere su un destro radente di Florenzi, poi il Real decide che è il momento di salutare la compagnia.

Al 63' Lucas Vazquez, appena entrato al posto di Bale, si beve Digne sulla destra e poi mette in mezzo per Ronaldo, che anticipa secco Manolas e trova il tap-in vincente. Passano tre minuti ed è 2-0: stavolta è James Rodriguez a bucare Szczesny sotto le gambe al termine di un contropiede magistralmente condotto da CR7. La Roma non c'è più, Spalletti concede applausi a Totti inserendolo per l'ultimo quarto d'ora; nel finale arriva anche il palo di Perotti con una pregevole conclusione di destro su traversone di Salah. Finisce 2-0 al Bernabeu, la Roma è fuori.